Assoturismo: con restrizioni e vaccinazioni lente presenze in calo anche nel 2021

Messina: “Serve una svolta, accelerare sul green pass, sui vaccini ed eliminare il coprifuoco”

Dossier

Tra coprifuoco alle 22.00 fino al 31 luglio, vaccinazioni che procedono troppo lentamente e incertezze sulla ripartenza delle imprese e del movimento delle persone, il turismo rischia di affondare anche nel 2021: senza una netta inversione di tendenza, rischiamo di scendere a fine anno al di sotto delle 187 milioni di presenze (-8,2%), con un ulteriore assottigliamento dei flussi dall’estero (-14 milioni di presenze). Uno scenario che porterebbe a oltre 220mila le imprese del settore a rischio chiusura.


A stimarlo è Assoturismo Confesercenti, che nel dossier “Stagione Turistica 2021: sull’onda del vaccino” traccia il bilancio dell’impatto, passato e futuro, di pandemia e restrizioni sul comparto turistico italiano. Un bilancio purtroppo gravemente in rosso: nel 2020 si sono perse quasi 233 milioni di presenze. Il comparto alberghiero ha subito le perdite maggiori (-57%), quello extralberghiero si è comunque visto mancare il 47% delle presenze. Ma il crollo del turismo ha avuto un grave effetto su tutte le imprese della filiera, dall’alloggio e ristorazione – che ha visto svanire il 42,5% dei ricavi - alle agenzie di viaggio e tour operator (–76,3%).


La perdita economica per il settore (totale consumi turistici interni) è stimabile in circa 88 miliardi di euro (-55%), di questi, 32 miliardi sono stati persi dalla ricettività alberghiera ed extra-alberghiera, 12 miliardi dai pubblici esercizi, 3,5 miliardi da agenzie di viaggio e tour operator, 10 miliardi dagli altri servizi turistici e dai negozi, che hanno visto sparire lo shopping dei turisti. A livello territoriale, le regioni che si sono trovate a perdere più consumi turistici sono Lombardia (-11,7 miliardi di euro), Lazio (-11,4 miliardi), Toscana (-10,9 miliardi), Veneto (-9,7) ed Emilia-Romagna (-7 miliardi). Le città d’arte come Venezia, Roma e Firenze, in particolare, hanno sofferto la fuga degli stranieri: il calo di presenze totali in queste aree ha sfiorato il 75%.


Dopo la catastrofe del 2020, sottolinea il dossier, anche il 2021 è partito male. Alla fine dei primi quattro mesi dell’anno, si legge, “la situazione del settore turistico resta drammatica. Il blocco imposto al settore in questa prima parte dell’anno si sta infatti traducendo in un’ulteriore flessione delle presenze sul nostro territorio”. Solo “una piena riapertura in sicurezza già a partire da maggio, eliminando il coprifuoco e centrando il target delle 500mila vaccinazioni quotidiane, permetterebbe di ritornare almeno intorno alle 300 milioni di presenze (di cui 148 milioni straniere), per riavvicinare poi nel 2022 i livelli precedenti alla pandemia”.


“Abbiamo delineato degli scenari sulla base delle tendenze attuali. Il nostro auspicio è che il governo intervenga per imprimere loro una netta inversione, rimettendo mano al Decreto Riaperture per eliminare gli ostacoli che, così come sono, rischiano di far naufragare soprattutto la stagione turistica estiva: non si può pensare di fare venire i turisti e chiuderli in albergo già dalle 22.00”, commenta Vittorio Messina, Presidente di Assoturismo Confesercenti.


“Francamente, ci aspettavamo di più da questo governo, almeno un cronoprogramma chiaro; invece, siamo quasi arrivati a maggio senza certezze. Bisogna dare una svolta. Dobbiamo accelerare la realizzazione del Green Pass, prevedere un nuovo Bonus vacanze e non staccare la spina ai sostegni al settore: servono anzi nuovi sostegni che tengano conto anche dei costi fissi sostenuti dalle imprese, l’estensione fino a dicembre 2021 del credito di imposta sulle locazioni, della moratoria sugli sfratti e della cassaintegrazione. Ma sono necessari interventi mirati anche per sostenere e rilanciare le imprese ricettive, alberghiere, extralberghiere ed in plein air, il turismo organizzato, le guide e il comparto del trasporto pubblico non di linea, dagli ncc ai bus turistici. Soprattutto, bisogna permettere alle imprese di tornare a lavorare in sicurezza”.

26 aprile 2021
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
“L’Oltrarno visto da porta Romana: aneddoti, curiosità, i CCN e gli artigiani”. Il tour di sabato 15 maggio

Sabato 15 maggio tra le 9.00 e le 13.00 le guide di Federagit Firenze aderenti a Feel Florence organizzano la visita “L’Oltrarno visto da porta Romana: aneddoti, curiosità, i CCN e gli artigiani”; si tratta dell’evento conclusivo dell’iniziativa “Firenze Insolita? Meglio con la guida”, progetto realizzato con il contributo dell’Assessorato al Turismo.

13 maggio 2021
Ingresso in Italia di cittadini provenienti da Paesi di cui all’Elenco C dell’allegato 20 al DPCM 2 marzo 2021

Ai sensi dell’art. 50 del DPCM 2 marzo 2021, tuttora applicabile in relazione a quanto previsto dall’art. 1 del DL n. 52/2021, chiunque fa ingresso per qualsiasi durata nel territorio nazionale da Stati o territori esteri di cui agli elenchi B, C, D, ed E dell'allegato 20 è tenuto a consegnare al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato a effettuare controlli una dichiarazione resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del dPR n. 445/2000, recante l'indicazione in modo chiaro e dettagliato, tale da consentire le verifiche, dei Paesi e territori esteri nei quali la persona ha soggiornato o transitato nei quattordici giorni anteriori all'ingresso in Italia.

7 maggio 2021
Si rafforza l’asse Firenze-Venezia

Le richieste avanzate vanno dal sostegno economico agli incentivi per promuovere congiuntamente una ripresa internazionale, puntando sulla salvaguardia della filiera del turismo, sul tema strategico dei trasporti, sulla residenzialità e le regolamentazioni nel settore delle locazioni turistiche.

28 aprile 2021
Turismo open air: Assocamping Confesercenti, stagione estiva 2021 finalmente al via per campeggi e villaggi turistici

Da oggi gli spostamenti sono liberi tra regioni gialle e tra tutte le altre regioni con il Green Pass (vaccino, guarigione, tampone), e anche i nostri campeggi e villaggi turistici ad attivazione stagionale estiva apriranno a pieno regime, con l’avvio di tutte le attività interne, nel consueto e rigoroso rispetto di tutte le disposizioni richieste dai protocolli anti-Covid e garantendo una vacanza in assoluta sicurezza. Ma la ripartenza non basta a cancellare le gravi difficoltà delle imprese.

28 aprile 2021
Servizio di apertura al pubblico del circuito dei Musei del Bargello

Il Direttore dei Musei del Bargello ha decretato la ripresa del servizio di apertura al pubblico, a partire dal prossimo lunedì 3 maggio 2021 e nei modi di seguito dettagliati, dei seguenti istituti afferenti al circuito dei Musei del Bargello: Museo Nazionale del Bargello; Museo delle Cappelle Medicee e Museo di Palazzo Davanzati.

26 aprile 2021
Turismo, le proposte per la ripartenza del settore al centro dell’incontro del sindaco Nardella con gli albergatori

Una norma per la riduzione dei canoni di locazione e affitto d'azienda, l’introduzione del passaporto sanitario, ma anche strumenti finanziari a sostegno della ripartenza del settore ricettivo e l’estensione dell’Ecobonus 110% per la riqualificazione delle strutture turistico-ricettive, nell’ambito e di pari passo con la messa in campo di una nuova norma sugli affitti turistici e di una legge speciale per le città d’arte.

20 aprile 2021
Il turismo organizzato unito per indennizzi e ripartenza. Il Ministro Garavaglia risponde alle domande del settore

Durante l’evento trasmesso in diretta sui canali social delle associazioni, al quale hanno partecipato migliaia di operatori con oltre 10.000 visualizzazioni, i Presidenti Ivana Jelinic, Pier Ezhaya, Franco Gattinoni, Domenico Pellegrino e Gianni Rebecchi hanno chiesto al Ministro un aggiornamento sulle varie attività in corso in termini di indennizzi economici e ripartenza.

20 aprile 2021
Fiesole Insolita, dodici appuntamenti per scoprire il territorio fiorentino con le guide turistiche abilitate

Federagit Firenze presenta “FIESOLE INSOLITA: IL GRAND TOUR”, dodici visite guidate per scoprire il territorio di Fiesole. L’obbiettivo dell’associazione, che tutela e promuove i professionisti del turismo, è quello di fare sistema e creare uno spunto per la ripartenza della filiera del turismo devastata dalla gravissima crisi in atto.

17 aprile 2021
Piscine in attività turistico ricettive. Uso acqua potabile proveniente da acquedotto

Con decreto del Direttore Generale AIT n. 32 del 23/03/2021, l’Autorità Idrica Toscana, considerato il perdurare della situazione di emergenza sanitaria epidemiologica da COVID-19, ha provveduto ad approvare il nuovo procedimento per l’utilizzo dell'acqua proveniente da pubblico acquedotto per il riempimento delle piscine di proprietà pubblica o privata destinate ad un'utenza pubblica (piscine pubbliche o ad uso collettivo inserite in strutture adibite ad attività turistico alberghiere o agrituristiche o ricettive).

30 marzo 2021
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional