Le Associazioni del turismo organizzato su Ordinanza del Ministro Speranza "Quarantena al rientro da Paesi UE"

Misura assurda e senza alcun fondamento. Così abbiamo perso tutti, incoming compreso

Assoviaggi

L’ordinanza adottata dal Ministro Speranza su arrivi e rientri da Paesi dell’Unione Europea è l’ennesimo sfregio inflitto al turismo organizzato. 

È davvero difficile capire come una quarantena di cinque giorni, ed un ulteriore tampone alla fine dei cinque giorni, possa essere una misura necessaria ed utile per persone che hanno già effettuato un tampone risultato negativo 48 ore prima del rientro nel nostro Paese. 

Non si può non leggere questa ordinanza come una conseguenza di tutte le sterili ed inutili polemiche degli ultimi giorni. La mobilità tra Paesi Europei, anche per motivi di turismo, è in consentita dallo scorso maggio e l’Italia non ha mai adottato la quarantena in entrata, ad eccezione di alcuni casi specifici. Si tratta, quindi, di una misura punitiva per quei pochissimi italiani che, osservando tutte le prescrizioni sanitarie richieste, si recano nei pochi Paesi esteri aperti. Si evidenzia infatti che, a differenza di quanto si vuole far credere, si tratta di numeri molto contenuti.

Inoltre, è una misura altrettanto punitiva per i turisti europei che, analogamente in questi mesi, se pur in minima parte, sono venuti a visitare il nostro Paese ed avrebbero potuto farlo anche nelle prossime settimane. Il risultato è un clamoroso autogoal anche per l’incoming. 

Le Agenzie di Viaggio e i Tour Operator italiani, che hanno subito perdite di fatturato di oltre il 90% nel 2020 e che stanno registrando perdite ancora più ingenti nel 2021, hanno solo cercato faticosamente di riavviare un’attività rimasta ininterrottamente ferma dallo scorso marzo 2020. 

Si tratta di imprese italiane che pagano le tasse in Italia e che danno lavoro ai nostri connazionali e che, a breve, dovranno subire gli annullamenti dei pochi viaggi programmati per le prossime settimane, essendo quindi costretti a rimborsare i clienti. 

Questo cambio di fronte repentino e insensato, volto solo a rispondere “alla pancia di chi grida allo scandalo”, produrrà ulteriori danni economici per i Tour Operator e le Agenzie di Viaggio. Cambiare le regole del gioco a partita iniziata non è minimamente accettabile. Le imprese del turismo organizzato sono al collasso, non hanno nemmeno ancora ottenuto tutti i ristori stanziati lo scorso anno e queste decisioni sembrano fatte ad arte per infliggere il decisivo colpo di grazia. 

Clicca qui per visualizzare l'Ordinanza: http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5411&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto

 

Allagato: comunicato stampa

1 aprile 2021
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Marco Verzì confermato Presidente di Federagit Confesercenti

E’ in corso la fase elettiva 2021 di Confesercenti Firenze per il rinnovo degli organismi di rappresentanza del Sistema Confesercenti e ieri si è tenuta l’assemblea di Federagit, la federazione che rappresenta le figure professionali degli accompagnatori e delle guide turistiche, dove è stato designata la nuova Presidenza composta dai Giulia Bacci, Serena Barbetta, Francesca Ermini, Lucia Lazic e Marco Verzì.

13 aprile 2021
Turismo: Assocamping Confesercenti, ancora non si vede la luce: servono più sostegni per l'open air

Lo stop di Pasqua cancella la ripartenza del turismo en plein air. L’impossibilità di spostarsi per motivi di turismo costringerà molti campeggi e villaggi turistici a rimandare l’apertura a data da definirsi, mentre la Pasqua avrebbe significato una vera boccata di ossigeno con i primi incassi: stimiamo una perdita di fatturato per il comparto del 20% tra marzo e maggio, pari a circa un miliardo di euro. 

31 marzo 2021
Piscine in attività turistico ricettive. Uso acqua potabile proveniente da acquedotto

Con decreto del Direttore Generale AIT n. 32 del 23/03/2021, l’Autorità Idrica Toscana, considerato il perdurare della situazione di emergenza sanitaria epidemiologica da COVID-19, ha provveduto ad approvare il nuovo procedimento per l’utilizzo dell'acqua proveniente da pubblico acquedotto per il riempimento delle piscine di proprietà pubblica o privata destinate ad un'utenza pubblica (piscine pubbliche o ad uso collettivo inserite in strutture adibite ad attività turistico alberghiere o agrituristiche o ricettive).

30 marzo 2021
Turismo organizzato: nuovo incontro con il ministro del Turismo Garavaglia

ASSOVIAGGI Confesercenti, insieme alle altre associazione del Turismo organizzato (AIDiT Federturismo Confindustria, , ASTOI Confindustria Viaggi, FIAVET e FTO-Confcommercio) ha incontrato nuovamente il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia a seguito dell’uscita del Decreto Sostegni. 

24 marzo 2021
Toscana Promozione Turistica. Campagna Italia/Europa 2021

Toscana Promozione Turistica informa che, in vista della campagna di promozione della Regione Toscana che prenderà il via a breve, gli operatori turistici possono caricare sulla piattaforma “make" di visittuscany.com le nuove offerte per la stagione primavera/estate 2021.

12 marzo 2021
Le Associazioni del turismo organizzato incontrano ente nazionale per l'aviazione civile

Assoviaggi, insieme alle altre Associazioni del Turismo Organizzato, ha presentato all’ENAC il quadro delle maggiori criticità in essere con le compagnie aeree nella gestione di rimborsi e voucher, che coinvolgono migliaia di Agenzie di Viaggi e Tour Operator.

12 marzo 2021
Turismo a Firenze: resilienza e nuove traiettorie di sviluppo

Grazie all'esperienza progettuale di “Firenze Insolita? Meglio con la guida!” il Presidente Federagit Confesercenti Firenze Marco Verzì è stato invitato, unico rappresentante delle guide turistiche delle associazioni di categoria, a partecipare alla tavola rotonda "Turismo a Firenze: resilienza e nuove traiettorie di sviluppo" promossa dall’Associazione Per Firenze.

22 febbraio 2021
Progettiamo insieme il “turismo” di domani. Bene le parole del Presidente Draghi

Abbiamo apprezzato le parole pronunciate dal Presidente Draghi, in particolar modo è risultato incoraggiante il riferimento al settore turismo. E’ fondamentale mantenere alta l’attenzione sull’intero comparto, che può davvero diventare il volano della ripresa del Paese; senza dimenticare il tema speciale delle città d’arte.

19 febbraio 2021
Visite guidate per ri-scoprire Firenze

Il progetto “FIRENZE INSOLITA? MEGLIO CON LA GUIDA!” delle guide turistiche di Federagit Firenze, in collaborazione con Confesercenti Toscana, Confesercenti Firenze, con il contributo del Comune di Firenze e dell’Assessorato al turismo è partito lo scorso 23 gennaio con la prima vista “Firenze Esoterica: antichi culti solari e cammini iniziatici pagani in luoghi cristiani”

20 gennaio 2021
Strutture turistiche, agenzie di viaggio e tour operator: Tax credit affitti fino ad aprile 2021

La legge di Bilancio 2021 stabilisce che fino al 30 aprile 2021 le imprese turistico-ricettive potranno usufruire del credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e per gli affitti d’azienda, alle condizioni indicate dall’articolo 28 del decreto Rilancio, il termine è stato prorogato rispetto all'originario termine 31 dicembre 2020.

7 gennaio 2021
Le misure di prevenzione della diffusione del virus Covid 19 nelle strutture ricettive - Protocollo Nazionale "Accoglienza Sicura"

L'emergenza sanitaria che stiamo affrontando pone le nostre aziende in una situazione di grave difficoltà economica, ma nello stesso tempo anche di indicazioni utili, soluzioni chiare e praticabili per garantire un livello di sicurezza che ci aiuti nel percorso di “normalità”.

30 aprile 2020
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional