Decreto Dignità. Nuove disposizioni in materia di lavoro

Pubblicato in Gazzetta Uffciiale

Lavoro

Il Consiglio dei Ministri ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13 luglio 2018, il decreto legge n. 87 del 10 luglio 2018, con le disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese.

Le nuove disposizioni in materia di lavoro riguardano la disciplina dei contratti a tempo determinato, del lavoro in somministrazione e l’indennità in  caso di licenziamento illegittimo.

In particolare:

A) Art. 1 Modifiche alla disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato

1. Al contratto di lavoro subordinato può essere apposto un termine di durata non superiore a dodici mesi. Il contratto può avere una durata superiore, ma comunque non eccedente i ventiquattro mesi, solo in presenza di almeno una delle seguenti condizioni: 

a) esigenze temporanee e oggettive, estranee all'ordinaria attività, ovvero esigenze sostitutive di altri lavoratori;

b) esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell'attività ordinaria;

2. la durata massima dei rapporti a tempo determinato viene ridotta da 36 mesi a 24 mesi;

3. con l'eccezione dei rapporti di lavoro di durata non superiore a dodici giorni, l'apposizione del termine al contratto e' priva di effetto se non risulta da atto scritto, una copia del quale deve essere consegnata dal datore di lavoro al lavoratore entro cinque giorni lavorativi dall'inizio della prestazione. L'atto scritto deve contenere, in caso di rinnovo, la specificazione delle esigenze di cui al comma 1 in base alle quali e' stipulato; in caso di proroga dello stesso rapporto tale indicazione e' necessaria solo quando il termine complessivo eccede i dodici mesi.;

4. Il contratto può essere rinnovato solo a fronte delle causali di cui al punto 1. Il contratto può essere prorogato liberamente nei primi dodici mesi e, successivamente, solo in presenza delle condizioni di cui all'articolo 19, comma 1 del D.Lgs 81/2015. I contratti per attività stagionali possono essere rinnovati o prorogati anche in assenza delle condizioni di cui all'articolo 19, comma 1 succitato;

5. Il numero massimo delle proroghe diminuisce da 5 a 4;

6. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano ai contratti di lavoro a tempo determinato stipulati successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto, nonché ai rinnovi e alle proroghe dei contratti in corso alla medesima data. 

B) Art. 2 Modifiche alla disciplina della somministrazione di lavoro :

1. In caso di assunzione a tempo determinato il rapporto di lavoro tra somministratore e lavoratore e' soggetto alla disciplina  prevista per i contratti a termine diretti (comprese, quindi, le norme dell’art.1 del D.L.87/2018)

C) Art. 3  Modifica dell’indennità di licenziamento ingiustificato e incremento della contribuzione relativa al contratto a tempo determinato

1. L’indennità in caso di licenziamento ingiustificato nelle aziende con più di 15 dipendenti passa da un’indennità non inferiore a quattro e non superiore a ventiquattro mensilità a un importo non inferiore a sei e non superiore a trentasei mensilità.

2. Il contributo di cui all'articolo 2, comma 28, della legge 28 giugno 2012, n. 92 (contributo naspi per i contratti a tempo determinato fino a oggi pari a 1,4% ) e' aumentato di 0,5 punti percentuali in occasione di ciascun rinnovo del contratto a tempo determinato, anche in somministrazione.

Il decreto è efficace dal giorno successivo alla pubblicazione. Dal 14 luglio pertanto vengono applicate le nuove disposizioni. Il decreto avrà forza di legge per 60 giorni e decadrà se non sarà convertito in legge entro questo termine.

In fase di conversione le disposizioni potrebbero anche subire delle nuove modifiche.

Per informazioni rivolgiti agli Uffici territoriali Confesercenti o chiama l’Ufficio Centrale GRU al numero di telefono: 055/2705267

18 luglio 2018
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Ma “voucher” e “decreto dignità” possono stare assieme?

Ma, nel caso del Governo penta-leghista attualmente in carica difficilmente si può negare come al triumvirato Conte-Salvini-Di Maio non corrisponda una certa “targhettizzazione dell’offerta” (politica ed elettorale, certo non merceologica o del prodotto) che sembra funzionare, almeno in questa prima fase di funzionamento dell’esecutivo.

11 luglio 2018
Lo sapevi che Confesercenti Firenze ha attivato il servizio "Paghe on line"?

Il servizio è di facile accessibilità, studiato appositamente per un utilizzo semplice da parte delle imprese. Si tratta di un programma on-line, riservato agli associati con servizio GRU presso Confesercenti Firenze, che consente l'accesso ai propri dati in modo semplice e intuitivo: visualizzazione e stampa dei cedolini, prospetti contabili, modelli di pagamento (es. modello F24).

5 luglio 2018
Le nuove modalità di pagamento delle retribuzioni dei lavoratori

La legge di Bilancio 2018 (commi dal 910 al 914) ha introdotto una nuova disciplina sulla modalità di pagamento delle retribuzioni dei lavoratori e dei compensi in favore dei collaboratori.

2 luglio 2018
Legge di Bilancio 2018. Le novità in tema di lavoro

Il provvedimento, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 62 della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017, tra le varie misure, prevede incentivi per l'assunzione dei giovani, potenziamento dello strumento di ricollocazione per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro, obbligo di tracciabilità per il pagamento degli stipendi da parte dei datori di lavoro, 

19 gennaio 2018
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional