Decreto Rilancio. Le misure previste per le imprese

Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19

fiscale

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19".

Il Decreto Rilancio interviene in diversi ambiti, in modo trasversale, con l’intento di assicurare l’unitarietà, l’organicità, e la compiutezza delle misure volte alla tutela delle famiglie e dei lavoratori, alla salvaguardia e al sostegno delle imprese, degli artigiani e dei liberi professionisti, al consolidamento, snellimento e velocizzazione degli istituti di protezione e coesione sociale.

Misure sul Lavoro

 

> Proroga CIG d'emergenza (Art. 68 del DL Rilancio): i datori di lavoro possono fruire della cassa integrazione per l'emergenza COVID 19, per la durata massima di nove settimane per il periodo compreso fra il 29 febbraio ed il 31 agosto 2020, con la possibilità di ottenere ulteriori 5 settimane, nello stesso periodo, per le sole aziende che abbiano interamente usufruito di tutte le nove settimane precedentemente concesse. Vi è, inoltre, la possibilità di chiedere un massimo di ulteriori quattro settimane di CIG per il periodo che va dal 1 settembre al 31 ottobre 2020.

Per i datori di lavoro dei settori turismo, fiere e congressi, parchi divertimento, spettacolo dal vivo e sale cinematografiche è possibile usufruire delle predette quattro settimane anche per periodi precedenti al 1 settembre a condizione che i medesimi abbiano interamente fruito il periodo precedentemente concesso, fino alla durata massima di quattordici settimane.

 

> Bonus autonomi (Art. 84 del DL Rilancio):

- ai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione per commercio e artigianato già beneficiari per il mese di marzo 2020 dell’indennità pari a 600 euro viene erogata un’indennità di pari importo anche per il mese di aprile 2020. clicca qui per approfondire e visualizzare i soggetti beneficiari.

 

> Reddito di emergenza - REM (Art. 82 del DL Rilancio): di un valore compreso fra 400 e 800€, ed erogabile per due mesi. la domanda deve essere presentata all'INPS entro giugno del 2020. Tale reddito è destinato a nuclei familiari che presentano i seguenti reguisiti:

- residenza italiana;

- reddito familiare inferiore al Rem spettante;

- patrimonio mobiliare sotto i 10mila € (fino ad un massimo di 20mila€, in base alla composizione del nucleo familiare e alla presenza o meno di persone con disabilità)

- Isee sotto i 15 mila €.

  

> Innalzamento a trenta giorni dei congedi di cui possono fruire i genitori lavoratori dipendenti del settore privato per i figli di età non superiore ai 12 anni (per il quale è riconosciuta una indennità pari al 50 per cento della retribuzione) e l’estensione del relativo arco temporale di fruizione sino al 31 luglio 2020. Tali periodi sono coperti da contribuzione figurativa (Art. 72 del DL Rilancio).

Misure per le imprese

 

> Contributi a fondo perduto (Art. 25 del DL Rilancio)

- Sostegno a favore dei soggetti titolari di reddito di impresa e di lavoro autonomo e titolari di partita IVA:

  • con ricavi non superiori a 5milioni di €
  • con fatturato e corrispettivi del mese di aprile 2020 inferiore a 2/3 dell'ammontare dello stesso periodo dell'anno 2019.

- L'entità del contributo sarà determinato applicando una percentuale alla differenza fra il fatturato e i corrispettivi aprile 2020 con quelli riconducibili al mese di aprile 2019.

  • il 20% per ricavi o compensi non superiori ai 400mila€
  • il 15% per ricavi o compensi compresi fra i 400mila€ e 1milione di €
  • il 10% per ricavi o compensi compresi fra 1 e 5milioni di €.

 

> Credito di imposta al 60% per canone di locazione di immobili a uso non abitativo destinati allo svolgimento dell’attività industriale, commerciale, artigianale... clicca qui per approfondire. (Art. 28 del DL Rilancio)

 

> Canone di locazione per le strutture alberghiere: il credito è previsto indipendentemente dal volume di affari registrato nel periodo precedente (Art. 28 del DL Rilancio).

 

> Credito di imposta per contratti di servizi a prestazioni complesse o di affitto d’azienda (Art. 28 del DL Rilancio)

In caso di contratti di servizi a prestazioni complesse o di affitto d’azienda, comprensivi di almeno un immobile a uso non abitativo destinato allo svolgimento dell’attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico o all’esercizio abituale e professionale dell’attività di lavoro autonomo, il credito d’imposta spetta nella misura del 30 per cento dei relativi canoni. Tale credito d’imposta è utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa ovvero in compensazione, successivamente all’avvenuto pagamento dei canoni, e non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive. Può essere ceduto al locatore o al concedente o ad altri soggetti, compresi istituti di credito e altri intermediari finanziari .

 

> Rinvio scadenze fiscali del 16 settembre (Art. 126-127 del DL Rilancio)

- Rinviati al 16 settembre tutti i pagamenti dovuti per le ritenute, per l'IVA, per i contributi previdenziali e a favore dell'Inail, gli atti di accertamento, le cartelle esattoriali, gli avvisi bonari e le rate di rottamazione-ter e del saldo a stralcio, per le imprese con i requisiti dell'art. 18 del DL Rilancio.

- I pagamenti possono essere effettuati in un'unica soluzione, oppure in quattro rate di pari importo.

 

> Prima rata IMU e TOSAP 

- Cancellazione dell'acconto IMU di giugno per gli alberghi e gli stabilimenti balneari, a patto che proprietario e gestore coincidano (Art. 177 del DL Rilancio).

- Sono esentati fino al 31 ottobre gli spazi aggiuntivi di occupazione del suolo pubblico necessari ai pubblici esercizi per rispettare il distanziamento sociale (Art. 181 del DL Rilancio).

 

> Riduzione della spesa sostenuta dalle utenze elettriche connesse in bassa tensione diverse dagli usi domestici, con riferimento alle voci della bolletta identificate come "trasporto e gestione del contatore" e "oneri generali di sistema". L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente ridetermina, senza aggravi tariffari per le utenze interessate e in via transitoria e nel rispetto del tetto di spesa, le tariffe di distribuzione e di misura dell’energia elettrica nonché le componenti a copertura degli oneri generali di sistema, per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020 (Art. 30 del DL Rilancio).

 

> Esenzione dal versamento del saldo dell’IRAP dovuta per il 2019 e della prima rata (Art. 24 del DL Rilancio)

Per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato sarà eliminato il saldo e l'acconto dell'Irap dovuto a giugno.

 

> Credito d'imposta per adeguamento ambienti di lavoro e spese per la messa in sicurezza (Art.120 e Art.125 del DL Rilancio):

- credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro: è previsto un credito di imposta dell’60% delle spese sostenute nel 2020 per la riapertura in sicurezza degli esercizi aperti al pubblico, nei limiti di 80.000 euro per beneficiario.
- credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti di lavoro: ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, alle associazioni, alle fondazioni e agli altri enti privati, compresi gli enti del terzo del settore, viene riconosciuto un credito d’imposta in misura pari al 60 per cento delle spese sostenute nel 2020. Il credito d’imposta spetta fino a un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario.

  

> Eco e sisma bonus al 110% (Art. 119 del DL Rilancio):

- detrazioni per spese di riqualificazione energetica, per le misure antisismiche e l'installazione di impianti fotovoltaici, sostenute entro il 31 dicembre 2021:

- conto in fattura per i committenti pari al 100% del costo dei lavori;

- trasferimento all'impresa che ha effettuato i lavori di un credito di imposta pari al 110% del costo dei lavori.

 

> Editoria (Art. 186 - 188 -189 del DL Rilancio):

- 500€ di bonus una tantum per le edicole

- 8% di sgravio fiscale della spesa sostenuta nel 2019 per l'acquisto della carta;

- 50% importo massimo di credito di imposta per le spese di investimento in campagne pubblicitarie.

 

> Per il 2020, l’applicazione dell’IVA per il commercio di quotidiani e di periodici con una forfetizzazione del reso al 95 per cento, in luogo dell’80 per cento previsto in via ordinaria. (Art. 187 del DL Rilancio)


Misure di incentivo e semplificazione fiscale

 

> Cancellazione clausole IVA: soppresse definitivamente a partire dal 1° gennaio del 2021, le cosiddette “clausole di salvaguardia” che prevedono aumenti automatici delle aliquote IVA e delle accise su alcuni prodotti carburanti (Art. 123 del DL Rilancio).

 

> Compensazioni fiscali: a decorrere dall’anno 2020, il limite per la compensazione orizzontale è elevato da 700 mila a 1 milione di euro. (Art. 147 del DL Rilancio)

 

> Riduzione iva dal 1 gennaio 2021 dei beni necessari al contenimento e gestione dell’epidemia: a partire dal 22% al 5% su beni e dispositivi medici e di protezione individuale come ventilatori polmonari, mascherine e altri presidi per la sicurezza dei lavoratori. Fino al 31 dicembre 2020, la vendita degli stessi beni è totalmente esentata dall’Iva (Art. 124 del DL Rilancio).

 

> Sospesi pignoramenti su stipendi e pensioni: fino al 31 agosto 2020 sono sospesi i pignoramenti su stipendi, salari e pensioni effettuati dall’agente della riscossione (Art. 152 del DL Rilancio).

 

> Sospensione pagamenti per avvisi bonari e avvisi di accertamento: per i pagamenti in scadenza tra l’8 marzo e il giorno antecedente all’entrata in vigore del decreto, i versamenti potranno essere effettuati entro il 16 settembre.  (Art. 144  del DL Rilancio)

 

> Proroga termini per notifiche atti: gli atti per i quali i termini di decadenza scadono tra il 9 marzo 2020 ed il 31 dicembre 2020, sono notificati non prima del 1°gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021. (Art. 157 del DL Rilancio)

 

> Sospensione termini dei versamenti (Art. 154 del DL Rilancio):

- è previsto un rinvio del periodo di sospensione dei termini di versamento dei carichi affidati all’agente della riscossione, inizialmente previsto fino al 31 maggio dall’articolo 68 D.L. 18/2020 (c.d. “Decreto Cura Italia”). Tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione, in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 agosto 2020 potranno essere quindi versate entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione (quindi, entro il 30 settembre).

- Potranno essere invece versate il 10 dicembre 2020 le rate della rottamazione-ter delle cartelle e del saldo e stralcio in scadenza nell’anno 2020. Ai sensi dell’articolo 154, comma 1, lett. c) è infatti previsto che il mancato versamento di tutte le rate in scadenza nell’anno 2020 “non determina l’inefficacia delle stesse definizioni se il debitore effettua l’integrale versamento delle predette rate entro il termine del 10 dicembre 2020, al quale non si applicano le disposizioni di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del medesimo D.L. 119/2018”. Per il pagamento entro 10 dicembre, non sono quindi previsti i cinque giorni di tolleranza entro i quali è comunque ammesso il versamento senza che ciò comporti la decadenza dai benefici (Art. 154 lettera d del DL Rilancio).

- per i piani di dilazione già in essere alla data dell’8 marzo 2020 e per i provvedimenti di accoglimento delle richieste presentate fino al 31 agosto 2020, la decadenza del debitore dalle rateazioni accordate si determina nel caso di mancato pagamento di dieci rate, anche non consecutive (invece delle cinque rate ordinariamente previste); per i contribuenti decaduti dai benefici della definizione agevolata (“Rottamazione-ter”, “Saldo e stralcio” e “Definizione agevolata delle risorse UE”), per mancato, insufficiente o tardivo versamento delle rate scadute nel 2019, è possibile chiedere la dilazione del pagamento per le somme ancora dovute.

  

> Rinvio procedura automatizzata di liquidazione dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche: rinviata al 1° gennaio 2021 l’applicazione della procedura di integrazione da parte dell’agenzia delle entrate dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche inviate tramite il sistema di interscambio che non recano l’annotazione di assolvimento dell’imposta (Art. 143 del DL Rilancio).


> Rinvio dell’entrata in vigore di plastic tax e sugar tax al 1° gennaio 2021. (Art. 133 del DL Rilancio)


> Rinvio della lotteria degli scontrini e dell’obbligo del registratore telematico al 1° gennaio 2021 (Art. 141 del DL Rilancio).


> Modifiche alla disciplina degli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) per i periodi di imposta 2020 (Art. 148 del DL Rilancio).

Misure per il turismo

 

Tax credit vacanze (Art. 176)

- E' previsto un credito d'imposta a favore delle famiglie con un ISEE non superiore a 40mila€ per il pagamento dei servizi offerti dalle imprese turistico-ricettive.

- Utilizzo dei permessi dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 in favore di un solo componente per nucleo famigliare nel limite massimo di 500€; 300€ per i nuclei familiari di due persone e 150€ per una sola persona.

- Credito fruibile nella misura dell'80% come sconto e del 20% come detrazione.

- 30 milioni di € per tax credit vacanze alle famiglie, ristoro degli affitti, sconti sulle bollette e un credito di imposta per imprese turistico ricettive.

> 50 milioni di € per la sottoscrizione di quote o azioni di organismi di investimento collettivo di risparmio e fondi di investimento per l'acquisto e la valorizzazione di immobili destinati ad attività turistico-ricettive. (Art. 178 del DL Rilancio)

 

Misure per le famiglie 

 

> Bonus baby sitter (Art. 72 del DL Rilancio): da 600€ a 1200€, tale bonus è esteso a servizi educativi territoriali, centri ricreativi e servizi per la prima infanzia. Valido per i mesi di aprile e maggio. 

Il bonus baby sitter per medici, infermieri e operatori sanitari varia da 1000€ a 2000€.

 

> Prestazione di lavoro in modalità agile (Art. 72 del DL Rilancio)

Fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID–19, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato che hanno almeno un figlio minore di 14 anni, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o che non vi sia genitore non lavoratore, hanno diritto a svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile anche in assenza degli accordi individuali, fermo restando il rispetto degli obblighi informativi previsti dalle norme vigenti, e a condizione che tale modalità sia compatibile con le caratteristiche della prestazione.

 

> Detrazione delle spese per i centri estivi, per l'anno 2020, relative agli under 16; fino a 300€ con un reddito sotto i 36mila€. (Art. 72 del DL Rilancio)

> 50 milioni di € per concorso nelle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, di adeguamento degli spazi in favore delle imprese turistico-ricettive, delle aziende termali e degli stabilimenti balneari. (Art. 178 del DL Rilancio)

 

Promozione turistica in Italia: per favorire la ripresa dei flussi turistici in ambito nazionale, è istituito il “Fondo per la promozione del turismo in Italia”, con una dotazione di 30 milioni di euro per l’anno 2020. (Art. 179 del DL Rilancio)

 

> Per assicurare il funzionamento dei musei e dei luoghi della cultura, tenuto conto delle mancate entrate causate dall’emergenza, è autorizzata la spesa di 100 milioni di euro per il 2020. (Art. 180 del DL Rilancio)


Misure per la mobilità e i trasporti

 

> Bonus mobilità (Art. 229 del DL Rilancio):

Per incentivare forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 si prevede che il “Programma sperimentale buono mobilità» incentivi forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto pubblico locale. In particolare, ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti è riconosciuto un “buono mobilità”, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a euro 500, a partire dal 4maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture. Tale “buono mobilità” può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste. Al riguardo, si prevede lo stanziamento di ulteriori 50 milioni di euro per l’anno 2020, per un totale di 120 milioni di euro per tale annualità. Per gli anni 2021 e seguenti il Programma incentiva il trasporto pubblico locale e regionale e forme di mobilità sostenibile ad esso integrative a fronte della rottamazione di autoveicoli e motocicli altamente inquinanti. Si prevede che il buono venga riconosciuto per la rottamazione della tipologia di autovetture e di motocicli indicati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020; tale buono può essere impiegato anche per l’acquisto di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel. Inoltre, il decreto amplia la normativa vigente che prevede il finanziamento di progetti per la creazione, il prolungamento, l’ammodernamento e la messa a norma di corsie riservate per il trasporto pubblico locale, ricomprendendo anche le piste ciclabili.

 

> Rimborso abbonamenti bus, metro e treno:

- è previsto un rimborso del corrispettivo versato per la parte di abbonamenti non usufruita; purchè il titolo sia stato acquistato entro il 10 marzo e in corso di validità nei mesi di stop per l'emergenza.

- vale per i servizi di trasporto pubblico.

 

Clicca qui per visualizzare la versione integrale del Decreto Rilancio


Gli Uffici di Confesercenti Firenze sono a disposizione per informazioni e assistenza

22 maggio 2020
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
SIAE. Nuovi differimenti e provvedimenti

Il Consiglio di gestione SIAE ha assunto dei provvedimenti riguardanti, tra l'altro, il settore delle utlizzazioni di pubblica esecuzione/rappresentazione e di musica d'ambiente.

27 maggio 2020
Cescot è con te per la ripartenza!

Per affrontare la ripresa post emergenza Covid 19 abbiamo programmato 11 incontri sotto forma di moduli di 2 ore ciascuno, che possono essere scelti singolarmente o a pacchetti.

27 maggio 2020
Covid 19 - Protocolli sicurezza. Come gestire la riapertura di pubblici esercizi e ristoranti

COVID 19 Fase 2 - Come gestirla? Le linee di indirizzo per la riapertura

Webinar gratuito per le attività di somministrazione alimenti e bevande

26 maggio 2020
Anva Confesercenti Firenze. I mercati sono ripartiti in sicurezza

In questo momento è molto importante il messaggio lanciato dalla riapertura a pieno organico dei mercati, per una categoria che è stata “chiusa” per circa due mesi.

19 maggio 2020
Le garanzie per l'accesso al credito

Confesercenti lavora da sempre al fianco delle imprese per assisterle nell’accesso al credito; anche attraverso l'attività ed il lavoro di Italia Comfidi.

19 maggio 2020
La riapertura delle attività. Tutto quello che c'è da sapere

Dopo una intensissima attività svolta dalla nostra Associazione e con un lavoro costante nei confronti della Regione Toscana e del Governo, nella serata del 15.5 si è tenuta la Conferenza Stato Regioni, dove è stata trovata l'intesa unanime sia sulla riapertura al 18 Maggio che sulle regole da adottare da parte dei vari settori economici, prevedendo la distanza fra le persone ad 1 metro.

18 maggio 2020
Protocollo anti-contagio. Le nuove regole per la compilazione ed invio

La Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 595 del 11 Maggio 2020 interviene con significative modifiche su quanto precedentemente stabilito in materia di compilazione e invio del “protocollo anti contagio”.

13 maggio 2020
Verso la riapertura, gli interventi del comune di Figline e Incisa Valdarno

Nella situazione attuale di incertezza, di preoccupazione e di mancata chiarezza, emerge e merita un plauso la lista di interventi che la Giunta del comune di Figline e Incisa Valdarno guidata dal Sindaco Giulia Mugnai, ha messo in campo per aiutare e sostenere le attività del territorio.

12 maggio 2020
Assolavaggisti: il settore ha bisogno di essere sostenuto nella ripartenza

Il gruppo dirigente di Assolavaggisti Confesercenti non condivide i contenuti e le metodologia di diffusione delle Linee Guida di Federlavaggi, l’associazione che rappresenta i costruttori, produttori e fornitori delle attività di autolavaggio, redatte per dare indicazioni ai lavaggisti e diffuse nei giorni scorsi attraverso canali social e siti.

8 maggio 2020
Assosanità. Ulteriori disposizioni in merito ai test sierologici rapidi connessi alla emergenza pandemia da COVID-19

La Regione Toscana con l’Ordinanza n. 54 del 6 maggio 2020 ha esteso la possibilità di fare il test sierologico gratuito ad altre categorie di persone, oltre a quelle già previste nelle due ordinanze precedenti, e prevede la possibilità che possano richiederlo anche i medici e i pediatri di famiglia.

8 maggio 2020
Finanziamenti COVID – 19. Sei soffocato dalla burocrazia? Fatti aiutare dagli esperti!!

Confesercenti lavora da sempre al fianco delle imprese per assisterle nell’accesso al credito. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato una grande esperienza nella gestione delle procedure per accedere alle garanzie del Fondo Centrale di Garanzia PMI.

8 maggio 2020
Pensa alla tua formazione!

Cescot Firenze, agenzia formativa di Confesercenti, pensa alla tua formazione anche “a distanza”. I percorsi formativi usufruibili online riguardano corsi di aggiornamento obbligatori in materia di sicurezza D.lgs 81/2008 e igiene degli alimenti (HACCP) e sono i seguenti

7 maggio 2020
Covid-19: Focus sulla Somministrazione di alimenti e Bevande

Come Fiepet-Confesercenti Firenze abbiamo, quindi, ritenuto utile predisporre una guida operativa affinché le imprese siamo informate sulle prescrizioni previste per tale attività, pur consapevoli che questa misura, insieme alla consegna a domicilio, non rappresentino la soluzione alla situazione drammatica che stiamo vivendo.

7 maggio 2020
Impresa SIcura: al via i rimborsi per le imprese che hanno acquistato DPI

Il bando consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. 

5 maggio 2020
Fase 2. Le principali domande sulle misure adottate dal Governo

Le domande più frequenti sulle misure adotatte dal Governo

4 maggio 2020
Salviamo il Lavoro. Consegnato ai Sindaci il documento con le 10 proposte di Confesercenti

L’obbiettivo è quello di porre al centro dell’attenzione la drammatica situazione delle piccole imprese del commercio, servizi, turismo e somministrazione piegate da oltre 50 giorni di chiusura attività senza che, nel contempo, siano arrivati aiuti davvero concreti e tangibili al settore. 

1 maggio 2020
Vuoi effettuare una sanificazione professionale della tua attività? Contatta Confesercenti Firenze

L’ordinanza n.38 del 18 Aprile 2020 firmata dal Presidente della regione Toscana Enrico Rossi  ha introdotto nuove prescrizioni per le attività economiche già aperte, per quelle autorizzate alla riapertura e per quelle che nel frattempo, in deroga ai codici ATECO autorizzati, hanno riaperto con il via libera della prefettura.

24 aprile 2020
Emergenza Coronavirus. Le richieste di Assoacconciatori

Negli ultimi giorni sta aumentando il clima di incertezza e apprensione nel settore “bellezza e benessere”, che raccoglie parrucchieri e centri estetici; Confesercenti, attraverso il suo sindacato Assoacconciatori esprime la piena vicinanza e supporto all’intera categoria.

21 aprile 2020
Modello 730/2020. Modello e istruzioni

I lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi) possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Utilizzare il modello 730 è vantaggioso

17 aprile 2020
Bonus pubblicità al 30% per il 2020 e senza riferimento agli investimenti incrementali

Secondo quanto previsto dall'articolo 98 del Dl 18/2020 (Decreto CuraItalia), è stato rafforzato il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari; con l'obiettivo di supportare indirettamente le numerose realtà editoriali che per l’emergenza Covid-19 rischiano di vedere pregiudicata la propria sostenibilità economica.

15 aprile 2020
Decreto liquidità: via libera al finanziamento fino a 25.000€

A seguito della pubblicazione del Decreto liquidità in Gazzetta ufficiale, il Ministero dello Sviluppo economico si è adoperato per rendere immediatamente attuative le misure approvate in favore di imprese, artigiani, autonomi e professionisti.

14 aprile 2020
Sisma Mugello, aperto il bando per microcredito alle imprese colpite

Con la pubblicazione avvenuta sul BURT, il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, sono aperti i termini per presentare le domande di microcredito da parte delle imprese che hanno subito danni indiretti dal sisma del dicembre 2019 che ha colpito il Mugello. La dotazione è di circa 3,9 mln di euro. L’importo del finanziamento va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 20.000 euro.

14 aprile 2020
Decreto Liquidità. Le misure per il credito

In attesa delle disposizioni operative che verranno diffuse da istituti bancari e confidi, vi illustriamo le principali misure sul tema del credito introdotte dal Decreto Liquidità. Non appena avremo tutte le informazioni necessarie comunicheremo gli strumenti e l'assistenza che il sistema Confesercenti potrà mettere a disposizione

 

10 aprile 2020
Esteso il credito d’imposta per le spese di sanificazione

La modifica apportata consiste nell’estensione delle tipologie di spese ammissibili all’agevolazione a favore dei costi di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi di sicurezza, atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale.

10 aprile 2020
Decreto Liquidità. Sospensione dei termini di versamento

I versamenti in scadenza ad aprile e maggio 2020 sono rinviati al 30 giugno; ma a condizione che vi sia una riduzione del fatturato almeno del 33% (o del 50% per le grandi imprese) rispetto agli stessi mesi del periodo d’imposta precedente.

9 aprile 2020
Tutela del centro storico, accordo tra Comune e Regione per la proroga di tre anni al blocco di nuove aperture alimentari e di somministrazione

Rinnovo per altri 3 anni del blocco alle aperture di nuovi esercizi alimentari e di somministrazione in centro storico. È quanto prevedono due delibere sull'intesa tra Comune di Firenze e Regione Toscana, una portata dall'assessore al commercio Federico Gianassi e approvata dalla giunta comunale, e l'altra dell'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo approvata dalla giunta regionale.

8 aprile 2020
COVID-19 SIAE. Provvedimenti in materia di incasso dei diritti d’autore per musica d’ambiente e pubblica esecuzione

La nostra associazione di categoria ha già posto il tema degli abbonamenti annuali di musica d’ambiente per gli utilizzatori che, a causa della drammatica situazione che sta attraversando il Paese, hanno interrotto l’attività, e la SIAE sta effettuando una valutazione complessiva degli interventi necessari, a quando sarà possibile avere un quadro più chiaro della situazione, sulla base dei provvedimenti che assumerà il Governo in materia di chiusura delle attività.

7 aprile 2020
Emergenza Coronavirus. Ultimi aggiornamenti e info su servizi gratuiti per i soci

Il DPCM dell'1.4.2020 ha prorogato alla data del 13 aprile prossimo tutte le misure adottate, a più riprese nel mese di marzo scorso, per il contenimento del contagio da COVID-19. Ciò significa che tutte le attuali regole inerenti sia le varie disposizioni sanitarie sia la chiusura di numerose tipologie di attività economiche, sono prorogate al 13.4.2020. 

3 aprile 2020
Enasarco, il Ministero interviene per ripristinare le elezioni

Il Ministero del Lavoro ha intimato al Presidente Costa di ripristinare subito la procedura elettorale recentemente bloccata, riservandosi di valutare eventuali azioni di responsabilità qualora continuasse la condotta omissiva rispetto alla definizione del procedimento elettorale.

2 aprile 2020
Unione dei Comuni del Mugello. Imposta di Soggiorno

L’Unione dei Comuni del Mugello, anche grazie alla sollecitazione di Assohotel-Confesercenti Firenze tramite il tavolo di crisi presso la Città Metropolitana di Firenze, ha deciso il rinvio degli adempimenti e del versamento dell’imposta di soggiorno.

1 aprile 2020
INPS. Modalità semplificata di compilazione e invio on line di alcune delle domande di prestazione per l’emergenza Coronavirus

Con messaggio Hermes 1381, Inps ha fornito le istruzioni per l’accesso diretto da parte degli utenti sul portale dell’Istituto per con modalità semplificata di compilazione e invio on line di alcune delle domande di prestazione per l’emergenza Coronavirus.

27 marzo 2020
COVID-19, la diaria Hygeia per gli associati Confesercenti

Per l’attivazione della garanzia è necessario il referto del tampone che attesti la positività al virus COVID-19, rilasciato dalle Autorità competenti su conferma del Ministero della Salute e/o dell’Istituto Superiore di Sanità. In caso di ricovero presso strutture pubbliche individuate per il trattamento del virus dal Ministero, l’Assicurato avrà diritto a un’indennità di € 40,00 per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni all’anno (si specifica che la giornata di ingresso e dimissione costituiscono un’unica giornata ai fini della corresponsione della diaria).

25 marzo 2020
Attività commerciali. Il bonus per il canone di locazione

Gli esercenti delle attività d'impresa dovranno indicare nel modello F24 il codice tributo “6914”, istituito con la risoluzione n. 13/E del 20 marzo 2020; per usufruire del credito d’imposta previsto per l’anno d’imposta 2020, come aiuto economico per contenere le perdite derivanti dalla chiusura forzata di molti negozi a causa del Coronavirus.

24 marzo 2020
Decreto Cura Italia Le misure sul Lavoro

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18  recante “misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”. 

19 marzo 2020
Anche agli agenti di commercio l'indennità di sostegno al reddito di 600 euro

La lettera della Fiarc ha avuto un primo riscontro positivo e immediato da parte del governo Il presidente Marcianò: "Intervento apprezzabile, la categoria non avrebbe capito l'esclusione"

19 marzo 2020
EBCT – primo stanziamento di 350mila euro a supporto di lavoratori ed imprese del Terziario in Toscana

I rappresentanti della Confesercenti Toscana e delle segreterie regionali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs si sono incontrati ed hanno dato mandato ad EBCT - ente bilaterale regionale del terziario, commercio e turismo – di stanziare un primo plafond di 350mila euro da destinarsi a misure per il supporto di lavoratori ed imprese iscritte.

17 marzo 2020
Prosegue il lavoro di #TuscanyTogether con i laboratori digitali per gli operatori turistici

La Toscana guarda al futuro e di fronte alle contingenze attuali dà il via ai “digital labs”.

17 marzo 2020
Nuove scadenze per 730 e Certificazione Unica

L’Agenzia delle Entrate comunica le nuove scadenze fiscali fissate dal decreto del Governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus (Dl n. 9/2020, pubblicato sulla G.U del 2 marzo). E’ previsto lo slittamento a settembre per la presentazione del 730 e la misura riguarda circa 20,5 milioni di contribuenti. Di questi 8,1 milioni sono pensionati e 12,4 milioni dipendenti. 

4 marzo 2020
Speciale Coronavirus

Tutte le informazioni utili per le imprese.

I provvedimenti approvati dal Governo e dalle Istituzioni Locali, sia di carattere sanitario che di sostegno alle imprese.

Le proposte avanzate da Confesercenti. 

24 febbraio 2020
Inps: 3.850 euro i contributi minimi per i commercianti per il 2020

Per il 2020 il reddito minimale considerato per commercianti e artigiani al fine della contribuzione previdenziale Invalidità vecchiaia e superstiti sale a 15.953 euro. Di conseguenza, poiché i commercianti hanno un’aliquota del 24,09% il contributo minimale per l’anno diventa di 3.850,52 euro

19 febbraio 2020
Fisco: bonus nido fino a 2.500 euro con Isee 25.000/40.000 euro

“Il bonus asili nido nel 2020 per i nuclei  familiari con un Isee minorenni compreso tra 25.001 e 40.000 euro può arrivare fino a 2.500 euro”. Lo rende noto L’Inps in una nota,  spiegando che “spetterà l’importo minimo di 1.500 euro nell’ipotesi di Isee minorenni oltre la soglia di 40.000 euro, ovvero in assenza dell’Isee“.

19 febbraio 2020
Credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Con la Legge di Bilancio 2020 viene introdotto, in sostituzione del cd. superammortamento e iperammortamento, un nuovo credito d’imposta per le spese sostenute a titolo di investimento in beni strumentali nuovi. Il nuovo credito d’imposta è inquadrabile nel progetto di revisione complessiva delle misure fiscali di sostegno del “Piano industria 4.0”.

16 gennaio 2020
Tracciabilità delle detrazioni IRPEF

Per poter ottenere il diritto ad accedere alla detrazione Irpef del 19% sulle varie tipologie di spese previste nell’articolo 15 del Tuir, sarà dunque necessario provvedere al pagamento delle stesse attraverso sistemi tracciabili di pagamento.

10 gennaio 2020
Il Dl Fisco è Legge: la lotteria scontrini slitta al primo luglio 2020

Il decreto fiscale è legge. Il Governo ha incassato la fiducia al Senato con 166 voti favorevoli, 122 voti contrari. Il provvedimento, approvato senza modifiche dopo la prima lettura della Camera, diventa così legge.

19 dicembre 2019
Aderisci a Confesercenti! Per Te, un'importante ed esclusiva copertura sanitaria gratuita!

Mettiamo a disposizione di tutti i soci Confesercenti una vantaggiosa Copertura sanitaria integrativa esclusiva. Un nuovo servizio di grande valore ed un vantaggio reale nella vita di tutti i giorni in termini economici e di qualità del servizio

1 agosto 2019
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional