Fatturazione elettronica: richiesta proroga al 1° gennaio 2019

Nota congiunta di Faib Fegica e Figisc/Anisa al Ministro Economia e Finanze Giovanni Tria e al Sottosegretario Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti

fatturazione elettronica

Le Federazioni dei gestori “in considerazione che le imminenti scadenze prescritte dalla Legge 27 dicembre 2017, n. 205, articolo 1, commi 909-928, in tema di fatturazione elettronica e pagamento delle cessioni di carburanti” hanno sottoposto al nuovo Ministro dell’Economia prof Giovanni Tria e al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio on. Giancarlo Giorgetti, “le ragioni per le quali appaiono ragionevolmente necessari oltreché urgentissimi alcuni interventi normativi di correzione” per quanto riguarda l’imminente entrata in vigore della suddetta normativa.

 Nella nota le Federazioni richiamano il “fatto che la categoria rappresentata -già peraltro gravata di questioni ormai strutturali irrisolte e giacenti inutilmente da tempo presso il Ministero dello sviluppo economico- si è trovata ad essere “prescelta” per “sperimentare” in anticipo su tutte le altre l’entrata in vigore di una serie di obblighi che appare davvero superfluo affermare quanto siano, nel caso specifico, tecnicamente di improbabile applicazione (gli impianti della rete distributiva italiana, di cui i gestori non sono MAI proprietari, sono in larghissima parte inefficienti e comunque non dotati delle caratteristiche logistiche e tecnologiche necessarie). Senza contare che proprio grazie alla combinazione di una serie di fattori (novità introdotte, scadenze ravvicinate, ritardo dell’Amministrazione, inefficienza della rete distributiva), stanno producendo il proliferare di soggetti (dalle banche, ai privati) che ritengono di poter essere i veri beneficiari di tale normativa, proponendo al mercato “soluzioni” con un livello di onerosità per il gestore del tutto ingiustificato” e insostenibile per le attuali gestioni pressate da una parte dalle compagnie con margini irrisori e dall’altra dall’aggravarsi e proliferare dei costi di gestione.

 Alla luce di ciò le Federazioni, “anche sotto la spinta incontenibile dell’allarme giustificato diffuso nella categoria, si accingono a proclamare lo stato di agitazione e lo sciopero generale di tutti gli impianti di rifornimento carburanti sia di rete ordinaria che di rete autostradale, per i giorni del 25 e 26 giugno prossimi”

Faib Fegica e Figisc/Anisa riconoscendo che l’attuale esecutivo non può essere “ritenuto tra i “giusti” destinatari di una tale forma di protesta,” richiedono “un incontro urgentissimo per poter verificare le possibili soluzioni idonee a mettere riparo alle criticità evidenziate e, con esse, a scongiurare la proclamazione delle azioni di protesta qui evocate.”

13 giugno 2018
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Novità in tema di fatturazione e pagamento delle cessioni carburanti

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 8 del 30 aprile us, a firma del direttore Ruffini, è intervenuta nuovamente fornendo ulteriori elementi di specificazioni e semplificazioni in tema di fatturazione e pagamento delle cessioni carburanti.

16 maggio 2018
Professionalità e rapidità per il tuo 730. Rivolgiti al CAAF di Confesercenti!

Prenota il tuo appuntamento presso gli uffici CAAF di Confesercenti che offrono il servizio 730: avrai la tua dichiarazione dei redditi con la massima professionalità e tempi certi.

7 maggio 2018
Bando su incentivi a fondo perduto: al via l'inserimento della domanda

L’Inail, con comunicato del 19 aprile 2018, ha reso noto che dal 19 aprile 2018 stesso è attiva la procedura per l’assegnazione dei 249.406.358 euro di incentivi a fondo perduto del bando Isi 2017

23 aprile 2018
Distributori Carburante. Dal 1° luglio vietato fare rifornimento con i contanti

Il pagamento del rifornimento effettuato presso la stazione di servizio potrà essere pagato esclusivamente con i mezzi elencati dall’Agenzia delle Entrate con un apposito provvedimento. 

23 aprile 2018
Fatture di acquisto. Ridotti i tempi per detrarre l’IVA

Con il D.L. “Fiscale” 2017 sono stati modificati i termini per esercitare il diritto alla detrazione dell’IVA  sulle fatture di acquisto. Con la modifica sono stati ridotti i tempi, ed è necessario porre particolare attenzione nel momento in cui si ricevono le fatture relative all’anno precedente. 

8 febbraio 2018
Bonus giardini e lavaggi auto. Ecco i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Quanto al bonus verde, l’Agenzia ricorda che deve essere considerato anche quanto detto nella relazione alla legge di Bilancio, che parla di interventi straordinari di sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere 

26 gennaio 2018
Per imprese e professionisti superammortamento del 130% nel 2018 anche per l’acquisto di autocarri

Nel 2018 possono beneficiare del superammortamento anche gli autocarri, in quanto l’articolo 1, comma 29, della legge 205/2017 esclude solo i veicoli e gli altri mezzi di trasporto di cui all’articolo 164, comma 1, del Tuir e quest’ultimo articolo non comprende gli autocarri.

 

26 gennaio 2018
Legge di Bilancio 2018. Le novità del 'pacchetto casa'

Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”

25 gennaio 2018
Confesercenti Firenze: da sempre a sostegno della piccola e media impresa

Confesercenti Metropolitana di Firenze rappresenta e tutela le attività imprenditoriali del territorio, affiancandole con servizi qualificati, in grado di rispondere alle esigenze dell’impresa moderna offrendo nuove opportunità di sviluppo.

24 gennaio 2018
Legge di Bilancio 2018. Le novità per tutti i contribuenti

Nella legge di bilancio sono tante le disposizioni tributarie di interesse diffuso, che possono riguardare tutte le tipologie di contribuenti. 

23 gennaio 2018
Dagli studi di settore agli ISA. Ecco come cambia il rapporto tra fisco ed imprese

Gli indici sintetici di affidabilità fiscale sono stati introdotti dal decreto legge 50/2017 con l’obiettivo da parte dell’Agenzia delle Entrate di  favorire l’assolvimento degli obblighi tributari da parte dei contribuenti, contribuire all’emersione delle basi imponibili e rafforzare le forme della collaborazione con l’Amministrazione Finanziaria anche con utilizzo di comunicazione preventiva.

22 novembre 2017
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

 

Design by Edimedia Srl

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional