Legittimi i voucher per viaggi annullati causa Covid

Archiviazione da parte della Commissione Europea dei procedimenti di infrazione

Assoviaggi

L'Europa ha assolto l’Italia, che aveva consentito a compagnie aeree, hotel e tour operator di emettere voucher come unica forma di risarcimento nel caso di viaggi annullati a causa dell’emergenza Covid. In caso di cancellazioni, ha dichiarato Bruxelles, prevedere solo l’emissione di un voucher, senza offrire l’alternativa di un rimborso in contanti, non costituisce una violazione delle regole dell’Unione.

Come si ricorderà, nel mirino di Bruxelles era finita in particolare una norma del decreto Cura Italia varato la scorsa primavera per contrastare l’emergenza coronavirus. Il provvedimento stabiliva che nei casi di viaggi, voli e hotel cancellati a causa del Covid-19 il viaggiatore poteva essere rimborsato con un voucher, senza la possibilità di scegliere fra buono e contanti.

Bruxelles, i tecnici italiani aveva replicato spiegando che la norma era necessaria per attenuare l’impatto della grave crisi di liquidità degli operatori turistici. Inoltre, aveva proseguito Roma, con il decreto Rilancio il governo aveva esteso la durata di utilizzo dei voucher emessi da 12 a 18 mesi, obbligando le imprese turistiche al rimborso in contanti nel caso di mancato utilizzo del buono alla scadenza. 

In data 30 ottobre 2020, la Commissione ha deciso di archiviare i procedimenti di infrazione avviati nei confronti dell’Italia, ritenendo che la normativa in esame è stata nel frattempo corretta in maniera conforme alle indicazioni dell’UE (cfr. la Raccomandazione 2020/648 della Commissione del 13 maggio u.s. relativa ai buoni offerti a passeggeri e viaggiatori come alternativa al rimborso per pacchetti turistici e servizi di trasporto annullati nel contesto della pandemia di Covid-19).

La questione riguarda la disciplina di cui all’art. 88 bis del D.L. n. 18/2020, in tema di contratti di trasporto, soggiorno e di pacchetto turistico, che aveva previsto la possibilità di offrire al viaggiatore un voucher di pari valore del servizio o pacchetto turistico non usufruito a causa dell’emergenza sanitaria. 

Nella prima formulazione della norma, il vettore o il fornitore del servizio o del pacchetto turistico aveva in ogni caso la facoltà di offrire al viaggiatore, alternativamente, il rimborso del corrispettivo versato per il servizio oppure un voucher di pari valore della validità di 12 mesi, senza che fosse necessaria l’accettazione del viaggiatore; inoltre, non era previsto alcun rimborso nel caso in cui alla scadenza del voucher il servizio turistico non fosse comunque stato fornito.

A seguito della procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea contro lo Stato italiano, il Legislatore ha ritenuto opportuno modificare l’art. 88 bis.

Pertanto, la legge n. 77/2020 – che ha convertito con modificazioni il D.L. n.34 del 19 maggio 2020 – ha modificato l’art.88 bis del D.L. n.18/2020 in senso più favorevole al viaggiatore, aderendo alle indicazioni dell’UE. 

La Legge n. 77/2020 ha, infatti apportato le seguenti modifiche. 

1. Nei casi in cui l’art. 88 bis prevede la possibilità per il vettore o fornitore del servizio turistico o del pacchetto turistico di offrire un voucher di pari importo del servizio non usufruito:

  • La durata del voucher viene estesa da 12 a 18 mesi, anche per i voucher emessi prima della data di entrata in vigore della disposizione (in particolare è stato precisato che entro 18 mesi deve essere effettuata la prenotazione del servizio turistico, la cui fruizione può anche essere successiva).
  • Alla scadenza del voucher, se il viaggiatore non ha usufruito del servizio turistico né lo ha prenotato, ha diritto al rimborso di quanto versato, entro 14 giorni dalla scadenza. Inoltre, limitatamente ai voucher emessi in relazione ai contratti di trasporto (aereo, ferroviario, marittimo, nelle acque interne o terrestre), il rimborso può essere richiesto decorsi dodici mesi dall'emissione ed è corrisposto entro quattordici giorni dalla richiesta.
  • In altre parole, tutti i voucher hanno una durata di 18 mesi, ma – soltanto nel caso di contratti di trasporto – dopo 12 mesi dall’emissione del voucher il viaggiatore può decidere di chiederne il rimborso, che otterrà entro 14 giorni dalla richiesta.

2. Il comma 12, nella nuova formulazione, stabilisce che il voucher possa essere emesso e utilizzato anche per servizi resi da un altro operatore appartenente allo stesso gruppo societario. Pertanto, al viaggiatore è consentito di utilizzare il voucher per effettuare prenotazioni anche presso soggetti diversi dall’emittente il voucher, purché a quest’ultimo legati dall’appartenenza al medesimo gruppo societario. 

3. L'emissione dei voucher a seguito di recesso (del viaggiatore o del fornitore/ vettore) esercitato entro il 31 luglio 2020 non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario. Nei casi di recesso esercitato in data successiva, invece, l’offerta del voucher deve essere necessariamente accettata dal viaggiatore, altrimenti il fornitore del servizio o del pacchetto turistico deve procedere al rimborso. 

4. Ulteriore importante novità, riguarda la costituzione nello stato di previsione del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo di un fondo1, con una dotazione di 5 milioni di euro per l'anno 2020 e di 1 milione di euro per l'anno 2021, per l'indennizzo dei consumatori titolari di voucher emessi ai sensi dell’articolo 88 bis, non utilizzati alla scadenza di validità e non rimborsati a causa dell'insolvenza o del fallimento dell'operatore turistico o del vettore.

Tale previsione serve a tutelare i viaggiatori titolari di voucher emessi da professionisti che sono in stato di insolvenza o fallimento, che non potrebbero altrimenti ottenere il rimborso alla scadenza del voucher. 

In conclusione, la Commissione ha ritenuto che la disciplina in esame, a seguito delle modifiche sopra illustrate, non risulta più in contrasto con la normativa europea, onde le procedure di infrazione aperte nei confronti dell’Italia non hanno più ragion d’essere.

6 novembre 2020
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Iniziati i lavori dell’Osservatorio permanente sul commercio dell’Empolese Valdelsa

Primo appuntamento per il monitoraggio del settore commercio del territorio. Una iniziativa che nasce dalla manifestazione di piazza della Vittoria, organizzata da Confesercenti il 26 ottobre scorso. In quell’occasione è stata proposta l’istituzione di un tavolo in cui attuare un costante monitoraggio della grave situazione che affligge il mondo della piccola e media impresa.

20 novembre 2020
Bando Mibact ADV e TO - decreto di assegnazione

Sono state pubblicate le assegnazioni effettive dei contributi alle agenzie di viaggio e tour operator conseguenti alle richieste avanzate tra il 21 settembre e il 9 ottobre.

12 novembre 2020
Turismo: Federagit - Confesercenti in audizione al Senato

E’ una situazione drammatica per gli accompagnatori e le guide turistiche, con il lavoro praticamente fermo dal 23 febbraio: i fondi assegnati dal Mibact al comparto sono gravemente insufficienti. Per questo chiediamo ulteriori 60 milioni di euro per poter garantire un minimo di ristoro ai professionisti del settore.

11 novembre 2020
Turismo organizzato, il lockdown delle aziende di fatto non si è mai concluso

Il “lockdown” delle aziende del Turismo Organizzato non si è mai concluso, così le Associazioni rappresentative del Turismo Organizzato AIDIT Federturismo Confindustria, ASTOI Confindustria Viaggi, ASSOVIAGGI Confesercenti, FIAVET e FTO Confcommercio sono tornate a chiedere al Governo interventi urgenti per salvare 13.000 aziende del Settore, 20 miliardi di fatturato e gli 80.000 posti di lavoro collegati.

5 novembre 2020
Mugello Tradizione e Qualità in Cucina

Questa iniziativa metterà in mostra, e soprattutto sulle tavole, prodotti tipici di grande valore, con numerosi produttori locali e altrettanti ristoranti che hanno deciso di utilizzare per i loro piatti proprio l’eccellenza agroalimentare che il territorio mugellano -luogo di origine della famiglia Medici, di Giotto e di Beato Angelico -offre.

16 ottobre 2020
Turismo, Assoviaggi Confesercenti: primo passo in giusta direzione ma fondamentale innalzare capienza fondo

“Si tratta di un primo passo nella giusta direzione, apprezziamo sia lo strumento sia l’aumento delle risorse a ristoro di agenzie di viaggio e tour operator ma è necessario, per non vanificare il giusto spirito dell’intervento e come abbiamo già chiesto attraverso gli emendamenti al decreto Agosto, di innalzare la capienza del fondo con la prossima legge di bilancio”.

6 ottobre 2020
Aperture e chiusure al pubblico dei Musei del Bargello settembre - dicembre 2020

Il Decreto Dirigenziale n. 109 del 18 settembre  2020 che dispone gli orari di apertura ordinari, i turni di chiusura al pubblico e le aperture straordinarie dei musei afferenti al complesso dei Musei del Bargello validi per il mese di settembre e fino al prossimo 31 dicembre 2020.

21 settembre 2020
Fondo per Adv e TO: presentazione delle istanze

In attuazione del D.M. 12 agosto 2020, il fondo di cui all’articolo 182, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è destinato al sostegno delle agenzie di viaggio e dei tour operator, a seguito delle misure di contenimento da COVID-19.

17 settembre 2020
Bene la riduzione della Tari per le imprese turistico ricettive

Le imprese del comparto turistico ricettivo si trovano ad attraversare una fase complessa, in cui ai mancati guadagni si somma la necessità di far fronte a una miriade di scadenze e di pagamenti, che invece non si sono in gran parte fermati

11 settembre 2020
Comune di Firenze - Tari: il pagamento slitta al 2 dicembre 2020

Grazie alla pressione svolta unitariamente da Assohotel-Confesercenti Firenze insieme alle atre associazioni di settore maggiormente rappresentative del settore, A.I.A. Federalberghi Firenze e Confindustria Firenze - Sezione Industria Alberghiera, l’Amministrazione Comunale di Firenze è intervenuta in materia di tributi locali per rinviare alcune scadenze con una serie di provvedimenti.

26 giugno 2020
Rimborso biglietti aerei

Occorre senso di responsabilità da parte di tutti. Le agenzie di viaggio, nell’attuale contesto di drammatica realtà operativa, non possono essere il capro espiatorio delle eventuali inadempienze dei vettori, né tantomeno rimborsare perché non c’è liquidità, soprattutto se gli agenti non ricevono a loro volta il rimborso da parte delle compagnie aeree

26 giugno 2020
Diventa partner della Firenze Welcome Card

La Firenze Welcome Card, si propone di attrarre e fidelizzare i visitatori consolidando il nostro territorio come meta competitiva e sicura proposta non solo come destinazione da visitare ma come tessuto socioeconomico e culturale vivo e attivo di cui poter godere.

25 giugno 2020
Fondo perduto e Tax Credit su Affitti, Sanificazioni e Acquisto Dpi

Fondo perduto e Tax Credit su Affitti, Sanificazioni e Acquisto Dpi
Diretta facebook con gli esperti di Assohotel Confesercenti
MERCOLEDÌ 24 GIUGNO ORE 11.00

19 giugno 2020
Le misure di prevenzione della diffusione del virus Covid 19 nelle strutture ricettive - Protocollo Nazionale "Accoglienza Sicura"

L'emergenza sanitaria che stiamo affrontando pone le nostre aziende in una situazione di grave difficoltà economica, ma nello stesso tempo anche di indicazioni utili, soluzioni chiare e praticabili per garantire un livello di sicurezza che ci aiuti nel percorso di “normalità”.

30 aprile 2020
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional