Le linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali

Tali disposizioni saranno in vigore fino al 31 dicembre 2022.

Gazzetta Ufficiale

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza del Ministero della Salute, del 1 aprile 2022, contenente le linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali, che prevedono la revisione delle vigenti misure in virtù della cessazione dello stato di emergenza, occorsa in data 31 marzo. Tali disposizioni saranno in vigore fino al 31 dicembre 2022.

In continuità con le prime Linee Guida, le nuove mantengono l'impostazione quale strumento sintetico e di immediata applicazione, mentre gli indirizzi in esse contenuti sono stati progressivamente integrati, anche in un'ottica di semplificazione, con alcuni nuovi elementi conoscitivi, legati all'evoluzione dello scenario epidemiologico e delle misure di prevenzione adottate, tra cui la vaccinazione anti-COVID19 e l'introduzione progressiva della certificazione verde COVID-19.

Le linee Guida non entrano nel merito delle specifiche misure di prevenzione per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, per le quali rimandano alla normativa e ai protocolli vigenti.

Le linee guida constano di una prima parte contenente i principi di carattere generale, ed una seconda parte che individua misure specifiche per i singoli settori di attività, ed in particolare:
✓ Ristorazione e cerimonie
✓ Attivita' turistiche e ricettive
✓ Cinema e spettacoli dal vivo
✓ Piscine termali e centri benessere
✓ Servizi alla persona
✓ Commercio
✓ Commercio su aree pubbliche
✓ Musei, archivi, biblioteche, luoghi della cultura e mostre
✓ Parchi tematici e di divertimento
✓ Circoli culturali, centri sociali e ricreativi
✓ Convegni, congressi e grandi eventi fieristici
✓ Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò
✓ Sagre e fiere locali
✓ Corsi di formazione
✓ Sale da ballo e discoteche

I princìpi generali confermano:
- la necessità per gli esercenti di predisporre un'adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare, comprensiva di indicazioni sulla capienza massima dei locali e comprensibile anche a utenti di diversa nazionalità;
- l’obbligo di possesso e presentazione della certificazione verde COVID-19, base o rafforzata, in tutti i contesti in cui è prevista ai sensi della normativa statale vigente;
- l’obbligo di protezione delle vie respiratorie, mediante l’uso corretto della mascherina, chirurgica o FFP2) in tutti gli ambienti chiusi e, in caso di assembramento, anche all'aperto, ove previsto dalla normativa statale vigente;
- l’obbligo di igienizzazione delle mani, con la messa a disposizione, all'ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni ad uso degli utenti;
- l’obbligo di igienizzare frequentemente tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza;
- il rispetto delle norme sull’aerazione dei locali, mediante rinforzo del ricambio d'aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi, con la raccomandazione del potenziamento nella maggior misura possibile dell'areazione dei locali per favorire il ricambio dell'aria e la costante manutenzione degli apparati a ciò deputati.

L’obbligo di distanziamento, al di là di quanto previsto in generale nell’informazione obbligatoria sulla capienza massima dei locali, che di per sé comporta il rispetto indiretto di osservare distanze, è presente nelle misure specifiche per le varie attività, da quelle per la ristorazione, che confermano la regola della disposizione dei tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso (estensibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio); a quelle per le attività ricettive, in relazione alle quali le linee guida affermano che il distanziamento interpersonale non si applica ai membri dello stesso gruppo familiare o conviventi, ne' alle persone che occupano la medesima camera o lo stesso ambiente per il pernottamento, indirettamente confermando che negli altri casi un obbligo sussiste; alle misure previste per i servizi alla persona (riorganizzazione degli spazi, per quanto possibile in ragione delle condizioni logistiche e strutturali, per assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione sia tra le singole postazioni di lavoro, sia tra i clienti) e per il commercio, con riferimento al quale occorre prevedere regole di accesso, in base alle caratteristiche dei singoli esercizi, tali da evitare code e assembramenti di persone e assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti; fino a quelle per le discoteche, all’interno delle quali i tavoli e le sedute devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi.

Con riferimento al regime sanzionatorio, va evidenziato un problema non da poco, che si spera venga presto risolto, magari in sede di conversione del decreto-legge n. 24.
L’art. 11 del DL n. 24, modificando l’art. 13 del DL n. 52, stabilisce che a decorrere dal 1° aprile 2022, la violazione delle disposizioni di cui agli articoli specificamente elencati è sanzionata ai sensi dell'art. 4 del DL n. 19/2020, convertito in legge n. 35 (sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 1.000).
Fra gli articoli richiamati vi è l’art. 10-bis, comma 1, lettera b).
L'art. 10-bis contiene due lettere:
- la lett. a), che prevede l’adozione delle linee guida e dei protocolli volti a regolare lo svolgimento in sicurezza dei servizi e delle attività economiche, produttive e sociali ;
- la lett. b), che si riferisce ad un’altra, diversa Ordinanza del Ministero della Salute, con cui possono essere introdotte limitazioni agli spostamenti da e per l'estero, nonché misure sanitarie in dipendenza dei medesimi spostamenti.
Dunque, essendo prevista l’applicazione di una sanzione solo per le violazioni di cui all’art.10-bis, lett. b), la legge, almeno formalmente, non prevede l’applicazione di sanzioni per la violazione delle regole previste dall’Ordinanza del 1° aprile qui commentata.

Auspichiamo che questo dubbio, venga chiarito quanto prima.

Allegati:

5 aprile 2022
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Mugello 5.0 un intero territorio al centro

Finalmente dopo tre anni, complice la pandemia, siamo arrivati alla firma di un accordo tanto importante quanto atteso per tutto il territorio del Mugello. Un progetto che prevede la realizzazione di una piattaforma digitale aperta a tutte le imprese del commercio, turismo, servizi, artigianato ed agricoltura dell’area mugellana.

15 settembre 2022
Sportello SOS Bollette Shock

Nell’ottica di supportare le imprese in questa drammatica fase di rialzo dei costi energetici, Confesercenti Firenze mette in campo lo sportello SOS BOLLETTE SHOCK

8 settembre 2022
Energia: maxi-bolletta per le piccole imprese di turismo e terziario

Senza un intervento immediato per attutire l’impatto degli aumenti di energia e gas, le piccole imprese di turismo e terziario si troveranno a pagare nei prossimi 12 mesi una maxi-bolletta da 11 miliardi di euro, circa 8 miliardi in più rispetto ai 12 mesi precedenti. Una stangata insostenibile, che rischia di mettere fuori mercato 90mila attività. 

31 agosto 2022
Dal 1 luglio in vigore il Protocollo aggiornato per salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

Il protocollo contiene linee guida condivise tra le Parti per agevolare le imprese nell’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio in considerazione dell’attuale situazione epidemiologica e della necessità di conservare misure efficaci per prevenire il rischio di contagio.

1 luglio 2022
Dal 30 giugno sanzioni in caso di mancata accettazione dei pagamenti elettronici

Con l’approvazione dell’art. 18 del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36 (recante ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza - PNRR), il termine del 1° gennaio 2023 previsto per l’applicazione delle sanzioni in caso di mancata accettazione dei pagamenti elettronici è stato anticipato al 30 giugno 2022.

28 giugno 2022
WEB TAX E DIGITAL DIVIDE ITALIA EUROPA

Confesercenti Toscana ha promosso l’iniziativa “Web tax digital divide Italia Europa” a cui hanno partecipato Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana, Leonardo Marras, assessore all’Economia, alle Attività produttive della Regione Toscana, gli europarlamentari Simona Bonafè, Susanna Ceccardi e Nicola Danti.

20 giugno 2022
Microcredito. Una nuova opportunità di finanziamento

Attraverso il microcredito vengono concessi finanziamenti fino a 72 mesi finalizzati a sostenere l'avvio o lo sviluppo di una attività di lavoro autonomo o di microimpresa, organizzata in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperative, nonché servizi accessori di assistenza e monitoraggio.

17 giugno 2022
Vietata la vendita di prodotti a base di riso rosso fermentato con Monacolina uguale o superiore al 3 mg

A partire dal 22 giungo su tutto il territorio europeo sarà vietata la vendita di prodotti contenenti singole porzioni per uso giornaliero con quantità uguale o maggiore a 3mg di Monacolina da riso rosso fermentato, i prodotti saranno ritirati dal mercato senza possibilità di smaltimento a esaurimento scorte

14 giugno 2022
Dal 1° luglio 2022 scatta l’obbligo della fattura elettronica anche per i forfettari

Confesercenti mette a disposizione dei propri clienti strumenti ad hoc e all’avanguardia che, insieme all’assistenza dei propri consulenti, permettono una gestione completa della fatturazione attiva e passiva ed un migliore monitoraggio dei dati aziendali.

14 giugno 2022
PARTONO I RINNOVI DELLE CONCESSIONI PER GLI AMBULANTI DELLA CITTA’: UN PRIMO PASSO PER RIQUALIFICARE I MERCATI!

Con l’approvazione della delibera di ieri da parte della Giunta Comunale, anche il Comune di Firenze si predispone al rilascio del rinnovo dodicennale delle concessioni di commercio su area pubblica, procedendo prima per i Mercati Coperti, poi per i Mercati Rionali e Fiere, dopo per i chioschi, ed infine per i raggruppamenti turistici e posteggi isolati del centro storico.

10 giugno 2022
Provvedimento dell’Agenzia della Entrate per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per i settori del wedding, dell’intrattenimento e dell’organizzazione di feste e cerimonie e dell’HO.RE.CA

Rientrano tra i beneficiari le imprese con sede legale o operativa in Italia, che nel 2020 hanno subito una riduzione dei ricavi e del risultato d’esercizio non inferiore al 30% rispetto all’anno precedente. L’importo riconosciuto sarà accreditato direttamente sul conto corrente del beneficiario.

10 giugno 2022
Imposta di soggiorno, dichiarazione telematica

Il modello deve essere utilizzato dai gestori delle strutture ricettive per la dichiarazione relativa all’imposta di soggiorno e al contributo di soggiorno, e dai soggetti che incassano il canone o il corrispettivo, ovvero che intervengono nel pagamento dei canoni o corrispettivi relativi alle cosiddette locazioni brevi.

25 maggio 2022
Firmato il Protocollo d'Intesa per lo sviluppo e l'occupazione nel Valdarno

Firmato il Protocollo d'Intesa per lo sviluppo e l'occupazione nel Valdarno; firmatari del Protocollo Regione Toscana, ARTI, Organizzazioni Sindacali e Associazioni Datoriali 

23 maggio 2022
Decreto Aiuti. Misure per le imprese e le famiglie

Martedì 17 maggio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 114 il Dl 50/2022 contente ulteriori disposizioni urgenti per contrastare gli effetti della crisi politica e militare in Ucraina.

19 maggio 2022
Fisco: crediti d’imposta gas ed energia fruibili prima della fine del trimestre

In risposta ad una Faq pubblicata l’Agenzia delle Entrate spiega come sia “ammesso l’utilizzo in compensazione dei bonus gas ed energia in un momento antecedente rispetto alla conclusione del trimestre di riferimento

12 aprile 2022
Contributi a fondo perduto per le attività del commercio al dettaglio. Domande dal 3 maggio

Il requisito di base per accedere all’agevolazione è presentare un volume di ricavi riferito al 2019 non superiore a 2 milioni e una riduzione del fatturato nel 2021 non inferiore al 30% rispetto al 2019.

4 aprile 2022
Comune di Sesto Fiorentino. Dehors, approvata la riduzione del canone unico patrimoniale fino al 31/12/2022

Il 29 marzo 2022 la giunta comunale di Sesto Fiorentino ha approvato un provvedimento che recepisce le richieste di Confesercenti Sesto Fiorentino, dirette all'abbattimento del canone unico 2022, per venire incontro alle persistenti difficoltà delle imprese oltre che per incentivare nuove richieste di occupazioni con tavolini e/o dehors.

1 aprile 2022
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Firmato un Protocollo d’Intesa tra Inail e Confesercenti Firenze

In un momento particolarmente complesso per le imprese, a seguito delle conseguenze economiche e finanziarie della pandemia da Covid 19 e della recente crisi ucraina, è di fondamentale importanza mettere in campo interventi volti a sostenere gli imprenditori e a promuovere programmi di intervento in materia di sicurezza e salute sul lavoro. Ed è in quest’ottica che si arriva alla firma del Protocollo d’intesa, il primo di questo genere tra INAIL ed un’associazione di categoria.

24 marzo 2022
Nuove Imprese a Tasso 0. Riapertura Sportello

Dal 24 marzo, alle ore 12.00, riapre lo sportello "ON – Oltre Nuove Imprese a tasso zero", per la presentazione delle domande da parte di giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese su tutto il territorio nazionale.

23 marzo 2022
Validità voucher a 30 mesi. Prorogata durata

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 febbraio 2022, la legge di conversione del Dl  Milleproroghe: LEGGE 25 febbraio 2022, n. 15 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, recante disposizioni urgenti in materia di termini legislativi

4 marzo 2022
Il limite all’utilizzo del contante torna a 2.000 euro per il 2022

La versione finale del Decreto Milleproroghe ha confermato l’innalzamento del tetto all’utilizzo del contante a 1.999,99 euro fino al termine del 2022.

25 febbraio 2022
Imprese. Regolarizzazione degli indirizzi PEC

Con l’art. 37 del D.L. n. 76/2020 convertito con la L. 120/2020, il legislatore ha richiamato l’obbligo previsto per le imprese costituite in forma societaria, nonché per le imprese individuali, di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata valido, univoco e funzionante: indirizzo da comunicare al registro delle imprese.

27 gennaio 2022
Visto conformità per cessione crediti o sconto in fattura su Bonus ristrutturazioni, Superbonus e Bonus facciate. Rivolgetevi a Confesercenti Firenze

Con il DL 11 novembre 2021 n. 157 (c.d. decreto “antifrode”) è stato esteso l’obbligo del visto di conformità su tutte le comunicazioni di opzione per operare la cessione del credito o lo sconto in fattura relativamente alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica.

14 gennaio 2022
LAVORO. TOSCANAJOBS.IT IL NUOVO PORTALE AL SERVIZIO DI CITTADINI E IMPRESE

Un nuovo portale gratuito al servizio di cittadini e imprese per agevolare l’incrocio domanda/offerta di lavoro. EBCT Toscana presenta www.toscanajobs.it, il nuovo strumento nato per sostenere sia tutte quelle persone che sono alla ricerca di un lavoro, sia le aziende che ricercano personale qualificato in linea con le loro esigenze.

17 novembre 2021
Accordo tra Confesercenti Firenze e Firenze Servizi SCSO. Attività di sanificazione

Firenze Servizi riconoscerà agli associati Confesercenti Firenze un trattamento di favore sull'attività di sanificazione di grandi e piccoli ambienti, chiusi e/o aperti, alimentari, industriali, civili e sanitari.

2 febbraio 2021
DVR aziendale. Attenzione e verifica

Trascorso il periodo delle riaperture, e dopo aver analizzato il rischio biologico da Covid-19 e integrato il proprio DVR con i protocolli anticontagio, questa è l’occasione di controllare il DVR aziendale e verificare

19 giugno 2020
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional