Manovra finanziaria 2018. Le novità per le imprese

Tra le misure contenute nel decreto fiscale vi è la riapertura della rottamazione delle cartelle esattoriali

Fiscale

Il disegno di legge sulla stabilità è formato da 120 articoli ed è stato approvato dal Senato il 30 ottobre scorso. Quest’ultimo, insieme al Dl fiscale 148/2018, attualmente in corso di conversione in Parlamento, rappresenta il cuore della manovra relativa ai conti pubblici predisposta dal Governo per il 2018.

Tra le misure contenute nel decreto fiscale vi è la riapertura della rottamazione delle cartelle esattoriali, tale provvedimento è già operativo.

Il primo obiettivo da raggiungere, con la legge di stabilità 2018, riguarda la neutralizzazione delle cosiddette “clausole di salvaguardia”. Con i provvedimenti varati sono stati congelati aumenti dell’IVA e delle accise per 14,9 miliardi di euro. E’ stato ottenuta, anche, una parziale riduzione dell’importo previsto per il 2019 che, comunque, rimane a 12,47 miliardi di euro.

I principali argomenti trattati dalla legge di stabilità 2018 riguardano:

-          Bonus Assunzioni

Uno dei provvedimenti “centrali” della manovra è quello relativo alla decontribuzione per l’assunzione dei “giovani”, di età inferiore a 35 anni.

 E’ previsto uno sgravio contributivo, pari al 50%, per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti (massimale di 3.000€). Le assunzioni, a tempo indeterminato, devono riguardare giovani under 35 che non abbiano avuto, precedentemente, rapporti di lavoro stabili.

L’impresa, che intende usufruire delle agevolazioni per l’assunzione di giovani, non deve aver effettuato licenziamenti nei sei mesi precedenti (medesima unità) ed il neo assunto non può essere licenziato nei sei mesi successivi; inoltre, non possono essere licenziati lavoratori con medesima qualifica nella stessa unità produttiva.

Nel caso di prosecuzione di un contratto di apprendistato, l’applicazione del bonus è limitata a 12 mesi; mentre rimane a 36 mesi nel caso di trasformazione di un contratto a tempo determinato.

E’ prevista, anche, una decontribuzione al 100% per l’assunzione di giovani che abbiano effettuato il percorso di alternanza scuola/lavoro, completando almeno il 30% delle ore, e per i lavoratori che abbiano svolto periodi di apprendistato di primo e terzo livello.

-          Investimenti

Nella legge di stabilità è prevista la proroga per le agevolazioni relative agli investimenti:

  • Super-ammortamento con riduzione al 130%;
  • Iper-ammortamento confermato al 250%

Dal 2018 sono esclusi, anche, veicoli ed altri mezzi di trasporto strumentali all’esercizio dell’attività.

Saranno agevolati gli ordini confermati e con versamento di acconto del 20% entro il 31.12.2018, e consegnati entro il 30.6.2019.

La novità per il 2018 riguarda gli incentivi per le spese di formazione 4.0; è previsto un credito d’imposta a tutte le imprese che, a partire dal 2018, investono in formazione innovativa. Il beneficio è pari al 40% del solo costo aziendale del personale dipendente per le ore impiegate in formazione, con tetto annuale fissato a 300mila euro. Le attività devono essere pattuite attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali.

I fondi per la “Sabatini ter” vengono rifinanziati con 330 milioni di euro e sono fruibili fino ad esaurimento fondi.

-          Contrasto all’evasione

E’ prevista l’introduzione dell’obbligo alla trasmissione telematica delle operazioni Iva (e-fattura) dal 2019; ciò con lo scopo di rafforzare ulteriormente la tracciabilità dei pagamenti e conseguire la semplificazione degli adempimenti amministrativi e contabili. Da questa misura sono esclusi i contribuenti minimi e forfettari.

Sono previste modifiche, anche, per la disciplina sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni con il passaggio da 10.000 a 5.000 euro della soglia al di sopra della quale le PA, prima di effettuare il pagamento, devono verificare se il beneficiario è inadempiente rispetto all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento.

Viene prevista, anche, l’introduzione del potere dell’Agenzia delle Entrate di sospendere, fino a 30 giorni, l’esecuzione delle deleghe di pagamento contenenti compensazioni che presentano profili di rischio.

Per quanto concerne le proroghe, la legge di stabilità prevede:

-          Prorogate le agevolazioni fiscali previste per gli interventi di recupero edilizio e di risparmio energetico.

-          La detrazione del 65% per il risparmio energetico (ecobonus) sembra destinata a subire qualche ritocco per quanto riguarda: infissi, schermature solari, caldaie a condensazione e a biomasse (riduzione al 50%).

-          Prorogata, anche, la detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici legati a lavori di ristrutturazione.

Una delle novità presenti nella legge di stabilità è il “bonus verde”, ovvero una detrazione del 36% (con tetto annuo di 5mila euro) per la sistemazione a verde delle aree scoperte delle abitazioni e per la realizzazione di pozzi e giardini pensili. La misura riguarda le singole unità immobiliari ed anche le aree condominiali.

La legge di stabilità estende fino al 2019 l’applicazione dell’aliquota ridotta del 10% (cedolare secca) per i contratti canone concordato.

E’, inoltre, riproposta una detrazione del 19% per l’acquisto (anche se effettuato nell’interesse di familiari a carico) degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale, per un importo non superiore a 250 euro. Ed è prevista una detassazione, anche, per i datori di lavoro che pagheranno l’abbonamento a dipendenti, o ai loro familiari.

Per quanto riguarda il bonus Irpef da 80 euro viene estesa la platea dei beneficiari, attraverso l’incremento di 600 euro dei limiti reddituali. Per coloro che si trovano nella fascia di reddito compresa tra 24.600 e 26.000 euro è previsto un beneficio di 288 euro.

Stabilizzato, anche, il “bonus cultura” per i diciottenni, ovvero la card virtuale di 500 euro a disposizione per acquisti “culturali”.

Confermato, anche, il blocco delle aliquote per i tributi ed addizionali locali; compresi, anche, i tributi minori come Tosap e pubblicità, mentre sono esclusi la Tari e la tassa di soggiorno.

La legge di stabilità, inoltre, prevede:

-          L’istituzione dell’imposta sulla cessione dei beni di antiquariato di valore superiore a 10.000 euro.

-          L’ennesima proroga sulla possibilità di rivalutazione del valore di terreni e partecipazioni.

-          L’istituzione dell’imposta sostitutiva al 26% per la cessione di partecipazioni qualificate (superiore al 25% del capitale).

Nella legge di stabilità è poi previsto il rinvio delle disposizioni in materia di Iri (imposta sul reddito d’impresa). L’applicazione della “flat tax” al 24% sugli utili non prelevati sarà quindi possibile solo dal 1 gennaio 2018.

 

 

6 dicembre 2017
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
E’ già Christmas Time!

Non so se ve ne siete accorti ma quest’anno, per il clima inaspettatamente rigido rispetto agli ultimi anni ed anche per “traino”commerciale del “Black Friday”, il clima natalizio è arrivato un po’ prima del solito.

6 dicembre 2017
Erboristeria Natura Verde: 20 anni tra scienza e tradizione

Alessia Safina, titolare dell’attività “Natura Verde”, esercita l’attività in Via Gioberti a Firenze, una delle assi commerciali più importanti della città di Firenze.

 “Ho iniziato come dipendente – dice Alessia – e dopo qualche anno ho fatto una scelta precisa avviando una mia attività”. 

6 dicembre 2017
Buoni propositi 2018: partiamo dal fisco facile!

Nel complesso, oltre 2000 pagine di misure fiscali prodotte, con un sistema normativo sempre più    complesso e destinato a mettere perennemente in difficoltà non solo il contribuente ma anche gli stessi addetti ai lavori.

6 dicembre 2017
Contributi alle imprese per l'efficienza energetica degli edifici

La Regione Toscana, con delibera di Giunta n. 1142 del 23 ottobre 2017, ha approvato gli elementi essenziali del prossimo bando, giunto alla sua terza edizione, che cofinanzia investimenti per aumentare l'efficienza energetica degli immobili di unità locali o sedi operative di attività produttive e/o altre attività economiche, con sede nel territorio regionale. 

22 novembre 2017
Dagli studi di settore agli ISA. Ecco come cambia il rapporto tra fisco ed imprese

Gli indici sintetici di affidabilità fiscale sono stati introdotti dal decreto legge 50/2017 con l’obiettivo da parte dell’Agenzia delle Entrate di  favorire l’assolvimento degli obblighi tributari da parte dei contribuenti, contribuire all’emersione delle basi imponibili e rafforzare le forme della collaborazione con l’Amministrazione Finanziaria anche con utilizzo di comunicazione preventiva.

22 novembre 2017
Impresa 4.0 e Alternanza Scuola-Lavoro. L’incontro tra la Presidenza Confesercenti Firenze e Laura Benedetto Segretario Generale della Camera di Commercio di Firenze

Si è svolta stamani, martedì 24 ottobre,  nell’auditorium della sede Confesercenti Metropolitana di Firenze la riunione della Presidenza che, fra i vari punti, ha affrontato due temi importanti per le piccole e medie imprese: l’Alternanza Scuola-Lavoro e l’Impresa 4.0.

24 ottobre 2017
Intervento della Camera di Commercio in tema di Alternanza Scuola-Lavoro a favore di micro, piccole e medie imprese della provincia di Firenze

Gli interventi ammessi a contributo dovranno essere riconducibili a percorsi individuali di alternanza scuola lavoro (ASL) realizzati presso la sede legale e/o le unità locali dell’impresa richiedente poste in provincia di Firenze e intrapresi da studenti della scuola secondaria superiore di II grado sulla base di convenzioni, in vigore al momento della realizzazione del percorso, tra Istituti scolastici secondari di II grado e soggetti ospitanti e dei conseguenti patti formativi sottoscritti. 

9 ottobre 2017
Pastigliaggi e bibite confezionate. Gli obblighi e adempimenti per rivenditori di tabacchi e giornali

Sono stati chiariti gli obblighi e i relativi adempimenti per i rivenditori di tabacchi e giornali nel caso trattino “pastigliaggi  e bibite confezionate eccetto il latte ”.

11 settembre 2017
Contributi alle imprese colpite da calamità, il 31 agosto si apre il bando

I contributi, concessi sotto forma di finanziamento agevolato assistito da garanzia statale, sono rivolti alle imprese private che operano in tutti i settori di attività ad eccezione di quello agricolo, che non abbiano cessato la propria attività al momento della presentazione della domanda, che abbiano presentato al al Comune di competenza la Scheda “C” di accertamento danni e che abbiano sede legale od operativa nei Comuni interessati dagli eventi calamitosi.

2 agosto 2017
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

 

Design by Edimedia Srl

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional