Rimborso biglietti aerei

Le Agenzie di Viaggio non sono responsabili di eventuali inadempienze da parte dei Vettori

Assoviaggi

“Occorre senso di responsabilità da parte di tutti. Le agenzie di viaggio, nell’attuale contesto di drammatica realtà operativa, non possono essere il capro espiatorio delle eventuali inadempienze dei vettori, né tantomeno rimborsare perché non c’è liquidità, soprattutto se gli agenti non ricevono a loro volta il rimborso da parte delle compagnie aeree”.

 

E’ quanto afferma, in una nota, il presidente di Assoviaggi Confesercenti Gianni Rebecchi, commentando i primi accertamenti avviati dall’Enac, e l’eventuale avvio di procedimenti sanzionatori nei confronti dei vettori responsabili, sul rispetto del regolamento Comunitario di tutela dei passeggeri che prevede rimborsi, e non la corresponsione di un voucher, in caso di cancellazioni voli per cause non riconducibili all’emergenza Covid-19.

 

“Entrando nello specifico dei casi - prosegue Rebecchi - se l’agenzia intermediaria del solo volo riceve dal vettore, in luogo del rimborso, un voucher, dovrà consegnarlo al cliente. Essa, però, andrà considerata estranea all’eventuale contenzioso che il cliente decidesse di instaurare nei confronti del vettore, per ottenere il rimborso in luogo del voucher e, ricorrendone le condizioni, la compensazione pecuniaria. Qualora, invece, il volo cancellato dal vettore fosse compreso in un pacchetto turistico, l’articolo 42 del Codice del Turismo stabilisce la responsabilità dell’organizzatore per l'esecuzione dei servizi turistici previsti dal contratto di pacchetto turistico, indipendentemente dal fatto che tali servizi turistici devono essere prestati dall'organizzatore stesso o da altri fornitori di servizi turistici”.

 

“Ne consegue - conclude il presidente -  che in caso di cancellazione del volo da parte del vettore - seppur in assenza delle condizioni che legittimerebbero l’emissione del voucher - l’agenzia dovrà comunque approntare i rimedi previsti dal Codice del Turismo: offerta al cliente di una soluzione diversa per raggiungere comunque la destinazione, ovvero tornare da essa, senza maggiorazioni di prezzo a carico del cliente; diritto di risoluzione del contratto da parte del cliente con diritto alla restituzione del prezzo versato; offerta di pacchetto sostitutivo. Va escluso che, in tali casi, l’organizzatore debba altresì corrispondere al passeggero la compensazione prevista dal Regolamento Comunitario 261/2004, posto che tale obbligo è espressamente previsto in capo al vettore, mentre resterebbe salvo il diritto dell’agenzia di rivalersi sul vettore per le conseguenze della cancellazione”. 

 

L’ufficio legale ASSOVIAGGI Confesercenti ha predisposto una nota dove si approfondisce la questione e ci si sofferma sul ruolo delle agenzie di viaggio.

 

Con il Comunicato Stampa n. 31/2020, l’ENAC ha richiamato, infatti, i vettori al rispetto del Regolamento UE 261/2004. L’Ente ricorda nel comunicato che in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili a Covid-19, la normativa prevede infatti il rimborso del biglietto e non l’erogazione di un voucher.

 

L’ENAC rileva come a partire dal 3 giugno u.s. sono state rimosse le restrizioni alla circolazione delle persone fisiche all’interno del territorio nazionale e nell’area europea, Schengen, Regno Unito e Irlanda del Nord. Pertanto, le cancellazioni operate da tale data non sembrano possano essere ricondotte, salvo casi specifici, a cause determinate dal Covid-19 (come da art. 88 bis della L. 24 aprile 2020, n. 27, che permette appunto il rimborso tramite voucher), ma a scelte imprenditoriali.

 

Pertanto, ferma restando la facoltà per i vettori di cancellare i voli programmati, la normativa applicabile è il Regolamento Comunitario n. 261 del 2004, che prevede, per le cancellazioni, l’informativa al passeggero, la riprotezione, il rimborso del prezzo del biglietto (non la corresponsione del voucher) e la compensazione, ove dovuta. Le stesse regole valgono per la rinuncia del passeggero che, salvo motivi di impedimento legati a situazioni Covid-19, decida di non partire. In tale caso saranno applicabili le condizioni di trasporto e tariffarie previste dal vettore.

 

Nel Comunicato, l’Ente ricorda che in caso di cancellazione del volo, qualora il rimborso venisse negato, è possibile presentare un reclamo seguendo le informazioni e le istruzioni contenute nel sito ENAC. (https://bit.ly/2ATwtET)

 

Con l’occasione si allega la rassegna stampa di settore con una selezione degli articoli pubblicati online dal 17 al 22 giugno 2020.

 

Allegati:

26 giugno 2020
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Aperture e chiusure al pubblico dei Musei del Bargello settembre - dicembre 2020

Il Decreto Dirigenziale n. 109 del 18 settembre  2020 che dispone gli orari di apertura ordinari, i turni di chiusura al pubblico e le aperture straordinarie dei musei afferenti al complesso dei Musei del Bargello validi per il mese di settembre e fino al prossimo 31 dicembre 2020.

21 settembre 2020
Fondo per Adv e TO: presentazione delle istanze

In attuazione del D.M. 12 agosto 2020, il fondo di cui all’articolo 182, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è destinato al sostegno delle agenzie di viaggio e dei tour operator, a seguito delle misure di contenimento da COVID-19.

17 settembre 2020
Avviso di manifestazione d'interesse Alberghi Sanitari

L’Azienda USL Toscana Centro ha pubblicato l’Avviso di Manifestazione d'interesse per l’acquisizione di disponibilità da parte di strutture in possesso di specifici requisiti, finalizzata alla costituzione di un elenco da utilizzare per l'affidamento, tramite convenzione, di attività destinate ad ospitare persone asintomatiche o paucisintomatiche risultate positive al COVID-19 e tutti i soggetti per i quali l'applicazione della normativa regionale e/o nazionale richieda l'utilizzo degli "alberghi sanitari”.

16 settembre 2020
Bene la riduzione della Tari per le imprese turistico ricettive

Le imprese del comparto turistico ricettivo si trovano ad attraversare una fase complessa, in cui ai mancati guadagni si somma la necessità di far fronte a una miriade di scadenze e di pagamenti, che invece non si sono in gran parte fermati

11 settembre 2020
Al via la campagna. #LaTuaMiglioreVacanza

Ha preso il via la campagna social di comunicazione dal titolo #latuamigliorevacanza, frutto della collaborazione fra alcuni primari stakeholder del comparto del turismo all’aria aperta.

1 settembre 2020
Turismo: Assoturismo Confesercenti, filiera complessa, servono interventi specifici

“Siamo riusciti finalmente a far comprendere che la filiera del turismo è una filiera complessa, che non può essere considerata solo in relazione ad altri settori, come locomotiva del commercio o dei servizi. E’ una filiera diversa da tutte le altre e ha bisogno di interventi specifici”.

30 luglio 2020
Toscana Rinascimento senza fine

TOSCANA RINASCIMENTO SENZA FINE è la campagna di promozione studiata e lanciata da Regione Toscana, attraverso Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana sul mercato Italia nel periodo immediatamente post crisi Covid.

24 luglio 2020
Nuove norme voucher a seguito della conversione del D.L. Rilancio n. 34/2020

La decisione di modificare il quadro delle disposizioni è derivata dalla procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea contro lo Stato Italiano. Le norme in questione, infatti, derogano (in senso peggiorativo per il consumatore, secondo la Commissione) da quelle previste dai Regolamenti e dalle Direttive comunitarie in materia. Conseguentemente, nel tentativo di evitare la prosecuzione della procedura di infrazione, il Parlamento ha ritenuto di modificare le norme in senso maggiormente favorevole per il consumatore, prevedendo, in particolare, una maggiore durata dei voucher e l’obbligo di rimborso in caso di mancato utilizzo alla scadenza.

23 luglio 2020
Comune di Firenze - Tari: il pagamento slitta al 2 dicembre 2020

Grazie alla pressione svolta unitariamente da Assohotel-Confesercenti Firenze insieme alle atre associazioni di settore maggiormente rappresentative del settore, A.I.A. Federalberghi Firenze e Confindustria Firenze - Sezione Industria Alberghiera, l’Amministrazione Comunale di Firenze è intervenuta in materia di tributi locali per rinviare alcune scadenze con una serie di provvedimenti.

26 giugno 2020
Diventa partner della Firenze Welcome Card

La Firenze Welcome Card, si propone di attrarre e fidelizzare i visitatori consolidando il nostro territorio come meta competitiva e sicura proposta non solo come destinazione da visitare ma come tessuto socioeconomico e culturale vivo e attivo di cui poter godere.

25 giugno 2020
Fondo perduto e Tax Credit su Affitti, Sanificazioni e Acquisto Dpi

Fondo perduto e Tax Credit su Affitti, Sanificazioni e Acquisto Dpi
Diretta facebook con gli esperti di Assohotel Confesercenti
MERCOLEDÌ 24 GIUGNO ORE 11.00

19 giugno 2020
Mugello 5.0. Confesercenti presenta all’Unione dei Comuni l’avanzamento del progetto per la valorizzazione dell’Ambito Turistico Locale

Confesercenti Firenze ha presentato, venerdì 12 giugno, presso la Combriccola di Pinocchio, a Borgo San Lorenzo, il Progetto “Mugello 5.0” per la valorizzazione dell’Ambito Turistico Locale. A illustrarlo agli otto Sindaci dell’Unione, guidati dal Presidente Phil Moschetti sono stati Alberto Marini Direttore Generale Confesercenti Firenze, Daniele Farnetani Presidente Confesercenti Borgo San Lorenzo, Fabrizio Guerrini membro della Presidenza Confesercenti Mugello e Letizia Tempesti di Confesercenti Mugello.

15 giugno 2020
News Coronavirus: gli adempimenti per le guide turistiche

Riepilogo delle norme ad oggi in vigore, auspicando che le future modifiche siano collegate ad un allentamento delle disposizioni restrittive in relazione ad un miglioramento dell’emergenza sanitaria che tutti ci auguriamo.


11 giugno 2020
Covid-19: Focus sulla Somministrazione di alimenti e Bevande

Come Fiepet-Confesercenti Firenze abbiamo, quindi, ritenuto utile predisporre una guida operativa affinché le imprese siamo informate sulle prescrizioni previste per tale attività, pur consapevoli che questa misura, insieme alla consegna a domicilio, non rappresentino la soluzione alla situazione drammatica che stiamo vivendo.

7 maggio 2020
Le misure di prevenzione della diffusione del virus Covid 19 nelle strutture ricettive - Protocollo Nazionale "Accoglienza Sicura"

L'emergenza sanitaria che stiamo affrontando pone le nostre aziende in una situazione di grave difficoltà economica, ma nello stesso tempo anche di indicazioni utili, soluzioni chiare e praticabili per garantire un livello di sicurezza che ci aiuti nel percorso di “normalità”.

30 aprile 2020
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional