Rinnovo abbonamento canone speciale RAI

Il 31 gennaio 2020 scade il termine per il rinnovo dell’abbonamento

Canone Rai

Il 31 gennaio 2020 scade il termine per il rinnovo dell’abbonamento al Canone speciale RAI per gli apparecchi televisivi e radiofonici presenti nelle strutture ricettive, nei pubblici esercizi e negli esercizi commerciali.

Gli importi del canone 2020 non hanno subito nessuna variazione rispetto al 2019 e sono consultabili insieme a tutte le altre informazioni (variazioni, disdette, ecc.) sul sito della Rai nella sezione dedicata agli abbonamenti al Canone Speciale:

http://www.canone.rai.it/Speciali/Categorie.aspx .

 

Novità modalità di pagamento:

Riguardo invece alle modalità di pagamento, oltre alle tradizionali modalità - bollettini di c/c postale inviati alle imprese dalla RAI prima della scadenza, addebito diretto sul conto corrente bancario c.d. “SEPA” - da quest'anno è possibile effettuare i pagamenti del Canone Radiotelevisivo Speciale con carte di credito dei principali circuiti internazionali con commissioni a carico di Rai (il servizio è fornito da INTESA SAN PAOLO S.p.A.) .

Per pagare il Canone Speciale Rai con carta di credito occorre contattare il call center Rai, al numero verde 800.938.362 (per tutti i paesi al di fuori dell'Italia la numerazione è +3906-87408198) e fornire l’intestazione e il numero dell’abbonamento, nonché un indirizzo di posta elettronica al quale l’operatore invierà un link (valido 15 gg.). Cliccando sul link e seguendo le istruzioni, si potrà procedere al pagamento con carta di credito direttamente sulla piattaforma della banca e senza necessità di fornire all’operatore telefonico i dati delle carte di credito.

http://www.canone.rai.it/Speciali/Speciali.aspx .

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 16 comma 2 della Legge n. 488/1999, il canone speciale per la televisione ricomprende anche quello per la radio; pertanto, i soggetti che hanno nel proprio locale sia radio che televisione sono tenuti a pagare solo il canone per la televisione, mentre i soggetti che hanno la radio ma non la televisione, saranno tenuti al pagamento del canone speciale per gli apparecchi radiofonici.

 

A chi spetta

L’obbligo di corrispondere il Canone speciale RAI spetta a chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni.

Un apparecchio si intende “atto” a ricevere le radioaudizioni se e solo se include fin dagli inizi gli stadi di un radioricevitore completo: sintonizzatore radio (che operi nelle bande destinate al servizio di Radiodiffusione), decodificatore e trasduttori audio/video per i servizi radiotelevisivi, solo audio per i servizi radiofonici.
Un apparecchio si intende “adattabile” a ricevere le radioaudizioni se e solo se include almeno uno stadio sintonizzatore radio (che operi nelle bande destinate al servizio di Radiodiffusione), ma è privo del decodificatore o dei trasduttori audio/video, o di entrambi i dispositivi, che collegati esternamente al detto apparecchio realizzerebbero assieme ad esso un radioricevitore completo.
Il Ministero ha inoltre chiarito che, per determinare la sussistenza dell’obbligo di corrispondere il Canone RAI “un sintonizzatore radio/TV dovrà essere conforme ad almeno uno degli standard previsti nel sistema italiano per poter ricevere le radiodiffusioni nelle bande di frequenze assegnate dal Piano nazionale di ripartizione delle frequenze (PNRF). Essendo la presenza di un sintonizzatore adeguato il fattore discriminante per la classificazione degli apparati, la rispondenza di un apparato ad uno dei suddetti standard (nelle bande previste) può dunque essere usata come criterio oggettivo per l’identificazione del suo essere “atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni“.
In definitiva il canone non è dovuto se un apparecchio è privo di sintonizzatori operanti nelle bande destinate al servizio di Radiodiffusione in quanto non è ritenuto né “atto”, né “adattabile” alla ricezione delle radioaudizioni.
L’esenzione al pagamento vale anche per i computer, smartphone, tablet, ed ogni altro dispositivo in grado di operare altre forme di distribuzione del segnale audio/video come ad esempio le Web Radio, Web TV, la TV in streaming dati (via internet) ma comunque privi del sintonizzatore per il ricevimento del segnale digitale terrestre o satellitare.

 

Le scadenze

Il Canone speciale può essere pagato annualmente, semestralmente o trimestralmente nei termini di legge:

  • 31 gennaio per il pagamento annuale;
  • 31 gennaio e 31 luglio per i pagamenti semestrali;
  • 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre per le rate trimestrali.

In mancanza di regolare disdetta, è tacitamente rinnovato.

24 gennaio 2020
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi. Regolarizzazione senza sanzioni fino al 30 aprile 2020

L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 6/E/2020, ha fornito chiarimenti con riguardo alla trasmissione telematica dei corrispettivi, per coloro per i quali l’obbligo è entrato in vigore già nel secondo semestre 2019, permettendo a quest’ultimi di provvedere all'eventuale mancato invio dei dati entro e non oltre il 30 aprile 2020.

14 febbraio 2020
Confesercenti Città di Firenze incontra il Prefetto Laura Lega: avanti su lotta allo spaccio e sicurezza PMI (in San Lorenzo e non solo)

In città risultano in calo rapine e furti alle attività commerciali ma ciò nonostante continua a sussistere un problema di percezione della sicurezza che  deve  comunque sollecitare categorie economiche ed istituzioni competenti a portare avanti politiche di ulteriore e complessivo miglioramento della situazione: con questa iniziale,  reciproca premessa si è sviluppata la riunione in via Cavour.

14 febbraio 2020
L’Assessore Giorgetti in Confesercenti

Incontro informale ma comunque costruttivo quello dell’Assessore alle Grandi Infrastrutture, mobilità e trasporto pubblico locale, Polizia Municipale Stefano Giorgetti con i vertici di Confesercenti città di Firenze (il Presidente Santino Cannamela, il Responsabile territoriale Lapo Cantini, i consiglieri Massimo Manetti, Lucilla Cracolici, Franco Nutini, Piero Iervolino) su tutta una serie di temi/news che riguardano Firenze.

12 febbraio 2020
Terremoto nel Mugello. Incontro in Regione a sostegno delle imprese

La nostra Associazione ha portato all'attenzione dell’Assessore le richieste delle imprese del commercio, turismo e servizi del territorio mugellano. Su circa 700 imprese rappresentate nel Mugello da Confesercenti, solo 14 nel Comune di Barberino di Mugello ed 1 nel comune di Scarperia e San Piero hanno subito danni strutturali dovuti al sisma; con conseguente chiusura e/o sospensione dell'attività per un periodo di medio/lungo termine.

7 febbraio 2020
Pelago. Trasformazione area Ex-Italcementi

Come Confesercenti ringraziamo il Sindaco di Pelago Povoleri per l’apertura al confronto con le associazioni di categoria; siamo pronti a collaborare e dialogare su possibili soluzioni e ipotesi di riqualificazione dell’intera zona.

7 febbraio 2020
Un progetto per le Botteghe Storiche d’Italia!

Martedì 4 febbraio in Palazzo Vecchio presente l'Assessore al Commercio del Comune di Firenze Federico Gianassi, il Presidente Confesercenti Metropolitano Claudio Bianchi, il Presidente Confesercenti Città di Firenze Santino Cannamela, il Direttore Confesercenti Alberto Marini, un bel confronto a tutto campo con i colleghi delle Botteghe Storiche di Padova e Vicenza per immaginare un futuro per questa tipologia di attività (vero e proprio patrimonio nazionale) oggi aggredita da commercio elettronico e GDO.

5 febbraio 2020
Dopo l’Emilia anche la Toscana al voto. Decisivo il ruolo delle PMI: qualche idea per i candidati

Chiusa la partita Emilia Romagna con la vittoria (non scontata) di Bonaccini, tocca adesso alla Toscana dare inizio ad una lunga e sicuramente aspra campagna elettorale per designare il nuovo Governatore.

5 febbraio 2020
Una petizione contro lo spaccio di stupefacenti

Gli operatori commerciali del nostro territorio manifestano crescente preoccupazione per la situazione della sicurezza urbana nell'intero centro storico e nelle periferie.

5 febbraio 2020
Decreto Crescita: il Comune di Vaglia punta sulla riapertura delle attività commerciali

Anche il Comune di Vaglia, dopo Borgo San Lorenzo, ha accolto la misura prevista dal Decreto crescita che introduce sgravi fiscali sulle imposte comunali per attività commerciali; tale misura accoglie il plauso di Confesercenti.

29 gennaio 2020
Credito d’imposta per partecipazione a fiere internazionali

E' stato esteso al 2020 il credito d’imposta, introdotto dal “decreto crescita” per il solo anno 2019, a favore delle piccole e medie imprese italiane che partecipano a manifestazioni fieristiche internazionali di settore

24 gennaio 2020
Enasarco necessita di un cambiamento epocale

Perché i cambiamenti che Enasarco dovrà intraprendere sono necessari e urgenti. Nell’interesse degli agenti. Perché è ineludibile l’immediatezza del cambiamento, del salto di qualità, della rottura del profilo di routine con cui è stato fino ad oggi gestito l’Ente ponendolo ormai fuori da tutto ciò che intorno sta cambiando: in primis il mondo dell’intermediazione commerciale

22 gennaio 2020
Le trasformazioni dell'intermediazione Un incontro in vista delle Elezioni Enasarco

Dal 17 al 30 Aprile 2020, infatti, gli agenti e le case mandanti potranno votare i propri candidati per eleggere l’Assemblea della Fondazione che, a sua volta, sarà chiamata a votare il nuovo Consiglio Di Amministrazione.

16 gennaio 2020
Credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Con la Legge di Bilancio 2020 viene introdotto, in sostituzione del cd. superammortamento e iperammortamento, un nuovo credito d’imposta per le spese sostenute a titolo di investimento in beni strumentali nuovi. Il nuovo credito d’imposta è inquadrabile nel progetto di revisione complessiva delle misure fiscali di sostegno del “Piano industria 4.0”.

16 gennaio 2020
DDL SalvaMare. Ecco cosa prevede

Assegnato due settimane or sono per l’esame in sede referente alla Commissione permanente 13^ ‘Territorio, ambiente, beni ambientali’ e recante come è noto alcune nuove “Disposizioni per il recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne e per la promozione dell’economia circolare”.

15 gennaio 2020
Dieci Buoni Propositi per il 2020

Sentiamo forte il compito e la responsabilità di sostenere le imprese in una stagione davvero straordinaria sotto tutti i punti di vista, economica, sociale, politica, istituzionale.

15 gennaio 2020
Sede Confesercenti Scandicci. Variazioni orari di apertura

Da lunedì 4° novembre cambieranno gli orari di apertura dell'Ufficio Territoriale Confesercenti di Scandicci.


4 novembre 2019
Informazione e variazione degli orari di apertura delle sedi Confesercenti di Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino

Si ricordano gli orari di apertura al pubblico delle sedi Confesercenti di Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino. 

24 ottobre 2019
Proroga dei versamenti: il calendario per la rateizzazione

L’Agenzia delle Entrate ha reso noti i due modelli contenenti le scadenze delle rate e gli interessi dovuti da coloro che hanno optato per la proroga. I due schemi si riferiscono ai titolari e non titolari di partita Iva.

2 agosto 2019
Aderisci a Confesercenti! Per Te, un'importante ed esclusiva copertura sanitaria gratuita!

Mettiamo a disposizione di tutti i soci Confesercenti una vantaggiosa Copertura sanitaria integrativa esclusiva. Un nuovo servizio di grande valore ed un vantaggio reale nella vita di tutti i giorni in termini economici e di qualità del servizio

1 agosto 2019
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional