San Lorenzo, attendiamo risposte concrete

Dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica

San Lorenzo

Dopo l’iniziale shock seguito alla rissa con le spranghe e conseguente video virale sui social, ambulanti ed esercenti commerciali dell’area di San Lorenzo, e si aspettano, già nella giornata di oggi l’ “adozione di alcuni provvedimenti concreti, da parte del Comitato per l’ordine e la sicurezza, per garantire una condizione di maggiore vivibilità al quartiere.”

 

Lo precisano in una nota congiunta Paola Ghelardi e Massimo Manetti, rispettivamente Presidente A.N.V.A e Vicepresidente Confesercenti Citta’ di Firenze, anche sottolineando “come sia necessario, non soltanto una maggiore presenza delle forze dell’ordine, in uniforme come in borghese, ma anche l’adozione di misure specifiche sul fronte lotta all’abusivismo e immigrazione clandestina, che contribuiscono, non poco, a nostro avviso, alla percezione di insicurezza complessiva dell’area” .

 

“Non possiamo però risolvere tutti i problemi di San Lorenzo solo attraverso misure di contrasto alla criminalità: occorre andare anche oltre”, continuano i due rappresentanti di categoria, “riprendendo, assieme all’Amministrazione Comunale e alla ‘parte sana’ (che comunque sussiste ed è maggioranza) delle imprese del settore, progetti di rilancio e riorganizzazione complessiva del mercato.”

 

“Ciò soprattutto dopo i trasferimenti degli ultimi anni che hanno totalmente modificato l’assetto storico del mercato senza che, nel frattempo, sia stata ancora trovata una soluzione definitiva.”

 

“Adozione di nuove e più moderne strutture di vendita, maggiore qualità nell’offerta merceologica, lotta al lavoro nero e allo sfruttamento della manodopera: questi i punti da cui dobbiamo ripartire anche noi per dare il nostro piccolo, ma importante contributo ad un quartiere più vivibile e che certo non può essere ostaggio di gang contrapposte”. 

 

9 novembre 2017
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Bolkestein, è tempo di aprire il paracadute!

A Firenze il commercio su area pubblica ha sempre rivestito un ruolo di primissimo piano nel tessuto economico e commerciale delle città.

Si parla infatti di un settore che è rappresentato da 2000 imprese che operano su oltre 3500 concessioni su area pubblica, tra chioschi, mercati settimanali, rionali, fiere e raggruppamenti commerciali area Unesco.

14 novembre 2017
Ambulanti. A primavera i bandi per 10.000 posti di lavoro

La primavera 2018 porterà nuove certezza alla categoria degli ambulanti fiorentini: come annunciato ieri dall’Assessore Cecilia Del Re in Commissione Sviluppo Economico di Palazzo Vecchio, a marzo verranno pubblicati, (conformemente all’entrata in vigore della Direttiva Bolkestein e a tutti i passaggi normativi ed amministrativi conseguenti) i bandi per il rilascio delle oltre 3500 concessioni di posteggio del Comune di Firenze (la più alta concentrazione in Italia e in Europa!).

11 novembre 2017
Stop ZTL no stop, Confesercenti: “Decisione opportuna, ragionata e razionale”

Una decisione opportuna, ragionata e razionale”, questo  il commento del Presidente cittadino di Confesercenti Santino Cannamela in merito alla scelta del Sindaco Nardella, oggi riportata da tutti i principali organi di stampa, di rinviare al “post tramvie” l’eventuale adozione di un provvedimento di ZTL no stop per tutto l’anno.

8 novembre 2017
Al via le domande per la Fiera nel Borgo di Pontassieve e Natale a Campo di Marte

Disponibili le domande per la Fiera nel Borgo di Pontassieve e Natale a Campo di Marte

30 ottobre 2017
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

 

Design by Edimedia Srl

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional