Sesto Fiorentino, Confesercenti e Confcommercio: “Finalmente segnali di attenzione alle imprese"

Dopo l’incontro in cui l’Amministrazione Comunale ha confermato l’intenzione di eliminare la tassa sull’ombra e di ridurre quella sui dehors

Sesto Fiorentino

Finalmente arrivano dal Comune di Sesto Fiorentino segnali importanti di attenzione nei confronti delle imprese del terziario”.

È il commento a caldo espresso dalle associazioni Confcommercio e Confesercenti all’uscita dall’incontro in cui il sindaco Lorenzo Falchi ha confermato l’intenzione della sua Giunta di eliminare la tassa sull’ombra e di ridurre del 50% (90% nel caso di prima installazione) la tassa per l’occupazione del suolo pubblico dei dehors. Due provvedimenti che vengono a sanare in parte la frattura nata nelle settimane scorse tra Amministrazione e due associazioni di categoria del commercio, che lamentavano uno scarso interesse nei confronti del sistema imprenditoriale locale e avevano portato in Comune un documento ricco di osservazioni e proposte.

Siamo soddisfatti dell’esito di questo incontro”, ribadiscono in una nota congiunta il responsabile di zona di Confcommercio Fabrizio Matucci ed il Presidente Confesercenti Sesto Fiorentino Alessandro Baldi “la riduzione della Cosap sui dehors di fatto riconosce il fatto che bar e ristoranti, allestendo fuori tavolini e sedie, non si limitano solo a pensare ai loro affari, ma rendono servizio a tutta la città, perché l’abbelliscono e la rendono più accogliente. Per quanto riguarda poi la tassa sull’ombra, eliminarla era doveroso, dopo anni di discussioni: si tratta infatti di un balzello davvero odioso, che colpisce i negozi che con una tenda o insegne proiettano ombra sul marciapiede. Trattarli alla stregua di chi occupa suolo pubblico era assurdo. Bene ha fatto la Giunta Falchi a ristabilire le cose”.

Buone notizie anche per gli ambulanti: “il Comune si è impegnato ad accogliere la richiesta di Fiva e Anva, le due associazioni che rappresentano i venditori su area pubblica all’interno di Confcommercio e Confesercenti, per la rimodulazione dei termini di pagamento del canone Cosap”.

A preoccupare ancora Confcommercio e Confesercenti c’è però l’incertezza sulla Tari: “non ci sono ancora i dati sulle tariffe che saranno applicate, per cui è difficile stabilire l’impatto che avranno sui bilanci aziendali. Per fortuna il Comune ha promesso di aprire nel 2019 un tavolo di confronto per discutere proprio di questo, così potremo monitorare la situazione e riportare subito eventuali disagi”.

Sarà inoltre aperto un tavolo di confronto sulla tassa di soggiorno: “dal momento che i proventi di questa tassa derivano dalle strutture ricettive che rappresentiamo, vogliamo la sicurezza che siano reinvestiti dal Comune per valorizzare e far crescere il comparto turistico. I benefici saranno più evidenti per tutti, anche sotto il profilo occupazionale”.

14 dicembre 2018
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Legge di bilancio 2019. Le norme di interesse per le PMI

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la L. 145/2018 (Legge di bilancio 2019) è entrata in vigore lo scorso 1° gennaio.

18 gennaio 2019
10 buoni propositi per il 2019!

Prima di impostare queste poche righe di auguri per il nuovo anno, sono andato a rileggermi quanto avevo scritto, nella stessa, identica circostanza, nei primi giorni del 2018.

16 gennaio 2019
Pitti e la “nostalgia canaglia” degli anni ‘80

Le difficoltà di Pitti sono esattamente le stesse delle migliaia di piccole impresa moda e abbigliamento che una volta costituivano l’ossatura della catena distributiva del “Made in Italy”, e che hanno visto, negli ultimi anni, progressivamente ridursi fatturati e volumi di vendita.

16 gennaio 2019
Confesercenti, la campagna tesseramento 2019

Copertura sanitaria, tecnologia blockchain, agevolazioni per il credito, convenzioni esclusive e vantaggiose nel settore bancario, assicurativo e automobilistico grazie a partner del calibro di UniSalute e BNL Gruppo BNP Paribas. Sono questi i vantaggi per gli Associati al centro della Campagna di Confesercenti per il tesseramento 2019.

16 gennaio 2019
Sesto Fiorentino: mobilità e commercio al centro dell’attenzione

I profondi cambiamenti che da qualche anno riguardano l’intera area metropolitana fiorentina, stanno ridisegnando la fisionomia del territorio. La città di Sesto Fiorentino è profondamente coinvolta, sia per quanto riguarda il centro cittadino che per quanto attiene le aree periferiche.

16 gennaio 2019
Firenze. Sgravi su Tari e Cosap per le imprese danneggiate dalla presenza di cantieri

L’amministrazione comunale compie un’importante passo in avanti nei confronti delle imprese, con l’introduzione degli sgravi su Tari e Cosap per il commercio danneggiato dalla presenza di cantieri. 

19 dicembre 2018
Fattura Elettronica. Per la gestione della tua contabilità scegli Confesercenti, e prendi solo i vantaggi!

L'offerta che Confesercenti Firenze propone per i servizi fiscali e tributari è estremamente qualificata, studiata appositamente per le esigenze della tua impresa e in sintonia con le innovazioni che verranno introdotte.

6 luglio 2018
Privacy, con Confesercenti è più facile!

Il 25 maggio, come sicuramente saprete, è entrato in vigore il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali GDPR (General Data Protection Regulation) che prevede, tra l’altro, anche un nuovo regime sanzionatorio per le imprese.

30 maggio 2018
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional