Comune di Scarperia e San Piero - Tari. Riduzioni e agevolazioni per utenze non domestiche

Riduzioni e agevolazioni

Tari
Tari. Riduzioni e agevolazioni per utenze non domestiche: 
  • riduzione del 20% per le utenze non domestiche con locali, diversi dalle abitazioni, e aree scoperte operative adibite ad uso stagionale o a uso non continuativo ma ricorrente, purché non superiore a 183 giorni nell’anno solare;
  • riduzione del 15% per le utenze distanti più di 500 metri dal punto di esposizione dei bidoncini individuato da Alia spa (la distanza sarà attestata dalla stessa Alia spa)
  • riduzione del 5% per le aziende agricole e vivaistiche che effettuino il compostaggio dei residui naturali;
  • riduzione massima del 30% in proporzione alle quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato al riciclo nell’anno precedente, direttamente o tramite soggetti autorizzati;
  • riduzione per le utenze non domestiche che abbiano conferito direttamente al centro di raccolta i rifiuti (con esclusione dei rifiuti raccolti con il servizio porta a porta e dei rifiuti per i quali nel territorio comunale sono presenti cassonetti stradali). La riduzione della parte variabile della tariffa dovuta è pari a 0,0966 € per Kg conferito (con un massimo di 1000 Kg).
  • riduzione per le utenze non domestiche relative ad attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere, che producono o distribuiscono beni alimentari, e che a titolo gratuito, cedono, direttamente o indirettamente, tali beni alimentari agli indigenti e alle persone in condizioni di bisogno ovvero per l'alimentazione animale è prevista una riduzione della parte variabile della tariffa pari a € 0,322 per Kg oggetto di donazione debitamente certificato (la richiesta di riduzione deve essere presentata a pena di decadenza entro il 31/12/2019);
  • riduzione del 10% sulla parte variabile e sulla parte fissa della tariffa, da applicare sul saldo finale, sulla base dei conferimenti di rifiuti effettuati (PAYT) nel periodo 1° luglio 2019-31dicembre 2019 per le utenze non domestiche che:

-non abbiano subito sanzioni per il mancato rispetto del regolamento per la gestione dei rifiuti negli ultimi 5 anni               d’imposta;
-abbiano effettuato almeno un conferimento di rifiuti indifferenziati;
-sulla base del rapporto matematico tra il volume complessivo di rifiuti indifferenziati conferiti e avviati a smaltimento passivo (RUI) e il volume complessivo di materiali recuperabili costituiti da frazione organica e scarti cellulosici (carta e cartone) conferiti e avviati a recupero (RUD), abbiano raggiunto il seguente risultato: RUI≤15% dei RUD

  • riduzione massima del 15% per le aziende certificate ISO14001 e del 20% per quelle certificate EMAS (si tratta di certificazioni concernenti sistemi per la valutazione ed il miglioramento della gestione ambientale) finanziata con un fondo iscritto in bilancio di € 10.000 da ripartire proporzionalmente tra tutti i richiedenti aventi diritto (la richiesta di riduzione deve essere presentata a pena di decadenza entro il 31/12/2019);
  • riduzione per l’abbattimento del consumo di prodotti in carta a favore del tessile riutilizzabile (finanziata con un fondo iscritto in bilancio di € 5.000,00 da ripartirsi tra tutti i richiedenti aventi diritto e da richiedersi a pena di decadenza entro il 31/12/2019):

-riduzione massima del 20% per le utenze non domestiche classificabili nella categoria 22 (ristoranti, trattorie, pizzerie, osterie), categoria 7 (alberghi con ristorante) e categoria 31 (agriturismi, affittacamere svolto in modo imprenditoriale, residence) che dimostrino l’abbattimento totale del consumo dei prodotti in carta a favore dei prodotti tessili riutilizzabili nell’esercizio della propria attività (tovaglie, tovaglioli etc). Con riferimento alle utenze classificate nella categoria 7 (Alberghi con ristorante) la riduzione è limitata alla superficie destinata alla ristorazione.

-riduzione massima del 10% per le utenze non domestiche classificabili nella categoria 8 (alberghi senza ristorante) e nella categoria 31 (agriturismi, affittacamere svolto in modo imprenditoriale, residence) che forniscano esclusivamente il servizio di prima colazione e dimostrino l’abbattimento totale del consumo dei prodotti in carta per l’attività di somministrazione, a favore dei prodotti tessili riutilizzabili, limitandone l’applicazione alla superficie destinata al servizio di prima colazione degli ospiti;

PER INFO:

Ufficio: Ufficio Tributi

Referente: Monia Belli

Responsabile: Alessandra Borghetti

Tel: 055843161

Fax: 055846509

E-mail: tributi@comune.scarperiaesanpiero.fi.it

 

L'Ufficio Confesercenti di Borgo San Lorenzo Piazza Martin Luter King, 3 è a disposizione per chiarimenti e/o necessità.

Orario di apertura: Lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 – 13.00

Martedì e giovedì 8.30 - 13.00/14.00 - 17.30

Contatti 055/8495891-8495892

16 dicembre 2019
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Mugello 5.0. Confesercenti presenta in Unione dei Comuni progetto per la valorizzazione dell’Ambito Turistico Locale

Confesercenti ha presentato, oggi mercoledì 19 febbraio, presso la sede dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, a Borgo San Lorenzo, il Progetto “Mugello 5.0” per la valorizzazione dell’Ambito Turistico Locale. A illustrarlo ai Sindaci sono stati tra gli altri Alberto Marini Direttore Generale Confesercenti Firenze, Alessandro Tortelli, Direttore del Centro Studi Turistici e Fabrizio Guerrini, Presidente Confesercenti Scarperia e San Piero.

20 febbraio 2020
Decreto Crescita: il Comune di Borgo San Lorenzo accoglie la richiesta di Confesercenti

Il Comune di Borgo San Lorenzo, per primo in tutta l’area del Mugello, ha accolto la richiesta di Confesercenti in tema di Decreto Crescita; dimostrando, così, grande attenzione verso quelle categorie economiche (commercio, turismo, servizi e artigianato) che animano i piccoli comuni; offrendo un servizio alla popolazione e contrastando, con le insegne e luci, fenomeni di delinquenza e degrado.

21 gennaio 2020
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional