Tax credit edicole, per le istanze canale aperto dal 1° al 30 settembre

Le domande potranno essere inviate attraverso l’apposita procedura informatica disponibile all’interno del portale www.impresainungiorno.gov.it.

Giornali

Dal primo settembre possono essere inviate le domande per la richiesta del credito d’imposta relativo all’anno d’imposta 2019, introdotto dall’ultima legge di Bilancio (articolo 1, commi da 806 a 809, legge n. 145/2018), a favore delle edicole.

L’agevolazione è rivolta agli esercenti attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici ed è esteso anche agli esercizi che, pur non operando esclusivamente in tale settore, rappresentano l’unico punto vendita al dettaglio di quei prodotti nel comune di riferimento.

Le disposizione applicative sono state definite dal Dpcm 31 maggio 2019, emanato alla fine di luglio.

L’ammontare del bonus è parametrato a quanto speso dagli esercenti per i locali adibiti alla vendita dei giornali, riviste e periodici nell'anno precedente a quello della domanda di accesso al credito d'imposta, in riferimento a: Imu, Tasi, Cosap, Tari e, al canone di locazione, al netto dell’Iva, nel caso in cui l’edicola rappresenti l’unico punto vendita esclusivo nel territorio comunale.

Il bonus è previsto per gli anni 2019 e 2020, nella misura massima di 2mila euro, nel rispetto del regolamento Ue sugli aiuti di stato de minimis.

Per il riconoscimento del beneficio gli interessati devono inviare apposita istanza, corredata da specifica documentazione, tra il 1° e il 30 settembre di ciascuno degli anni per cui si richiede il contributo, utilizzando la procedura informatica creata ad hoc e disponibile all’interno del portale www.impresainungiorno.gov.it.

L’elenco degli ammessi al beneficio con il relativo importo del credito assegnato sarà pubblicato sul sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria entro il 31 dicembre di ciascuno dei due anni cui si riferisce l’agevolazione.

L’importo può essere utilizzato soltanto in compensazione tramite il modello F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate, a partire dal quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione dell’elenco dei beneficiari.

I titolari delle attività commerciali a cui viene riconosciuto il credito devono indicare le somme da portare in compensazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui viene concesso il credito e in quelle relative ai periodi di imposta successivi fino a quello nel corso  del quale si conclude l'utilizzo. 

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare gli Uffici Sportello Impresa di Confesercenti Firenze: Giulia Naldini 055/2705246; g.naldini@confesercenti.fi.it

3 settembre 2019
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Governo Conte bis, la “top ten” delle PMI

Nasce il governo Conte-bis dopo lunghe giornate di trattativa e confronto all’interno della nuova maggioranza giallo-verde.

11 settembre 2019
Corri la Vita! La carica dei 101 (commercianti)

Cresce e si consolida la partnership tra Confesercenti Firenze e "Corri la Vita" la manifestazione nata nel 2003 per aiutare le donne colpite da tumore al seno e che finanzia progetti che riguardano la prevenzione, la diagnosi precoce e la cura di questa malattia.

11 settembre 2019
Investimenti pubblicitari: a ottobre la prenotazione per il 2019

A partire dal 2019 il credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali effettuati da imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali su quotidiani, periodici ed emittenti televisive e radiofoniche locali, è concesso nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati; fino al 2018 era prevista un’ulteriore aliquota del 90% per le PMI e start-up

11 settembre 2019
Bando di Concorso Camera di Commercio di Firenze PREMIO "FIRENZE E IL LAVORO" Anno 2019

“Firenze e il lavoro”: la Camera di Commercio di Firenze, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali indice un concorso per l'assegnazione, alle aziende che svolgono attività nel tessuto socio-economico fiorentino, di un premio simbolico, che ha comunque l'obiettivo di conferire un riconoscimento agli imprenditori.

29 agosto 2019
Proroga dei versamenti: il calendario per la rateizzazione

L’Agenzia delle Entrate ha reso noti i due modelli contenenti le scadenze delle rate e gli interessi dovuti da coloro che hanno optato per la proroga. I due schemi si riferiscono ai titolari e non titolari di partita Iva.

2 agosto 2019
Aderisci a Confesercenti! Per Te, un'importante ed esclusiva copertura sanitaria gratuita!

Mettiamo a disposizione di tutti i soci Confesercenti una vantaggiosa Copertura sanitaria integrativa esclusiva. Un nuovo servizio di grande valore ed un vantaggio reale nella vita di tutti i giorni in termini economici e di qualità del servizio

1 agosto 2019
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional