Turismo: Assoturismo-CST, estate 2019 in frenata, -2,3 milioni di presenze

In calo Italiani e stranieri, incidono meteo pazzo, stagnazione internazionale e ripartenza dei competitor

Turismo

In calo Italiani e stranieri, incidono meteo pazzo, stagnazione internazionale e ripartenza dei competitor. Messina: “rallentamento peserà anche sul Pil, turismo sia priorità per il nuovo esecutivo”.


L’estate 2019 frena: nonostante il buon andamento di agosto, la stagione chiude con 205,7 milioni di presenze, circa 2,3 milioni di presenze in meno rispetto al 2018 (-1,1%). Un bilancio magro, su cui pesano incertezze meteo e rallentamento economico italiano ed internazionale, ma anche la ripartenza dei Paesi mediterranei nostri competitor. È quanto emerge dalla consueta indagine realizzata da CST per Confesercenti-Assoturismo su un campione di 2.484 imprese ricettive.


Secondo le stime, la contrazione maggiore riguarda il mercato italiano, che si ferma a 110 milioni di presenze (-1,6 milioni in meno sul 2019, -1,5%). Gli stranieri si fermano a 95,8 milioni di presenze (-0,7%), con una diminuzione di 696 mila unità. Il rallentamento è confermato anche dai dati di contabilità nazionale Istat che segnalano un arretramento della spesa dei turisti esteri sul territorio nazionale (-1,5% nel secondo trimestre dell’anno rispetto al primo).


Non tutte le aree, però, hanno sofferto allo stesso modo. Il Nord Ovest segna il risultato migliore (+0,2%) grazie al leggero aumento della domanda straniera (+0,7%), mentre Nord Est e Centro hanno registrato i risultati peggiori, entrambi in calo del -1,6%. Cali più contenuti sono stati registrati nelle regioni del Sud-Isole (-0,6%), dove il mercato estero ha segnato il +1,2% e quello italiano il -1,5%.


Dall’indagine emergono risultati differenziati anche per le diverse tipologie di prodotto. Le città d’arte hanno registrato un aumento stimato delle presenze al +0,4%, con un sensibile rafforzamento degli italiani (+1%) e una stabilità degli stranieri (+0,1%). Le località balneari, invece, segnano il -2%, ( -2,9% gli italiani, -0,6% gli stranieri). In calo anche campagna (-0,6%) e località lacuali, che vedono un calo delle presenze del -1,9% (-2,4% di italiani e -1,8% dall’estero). Vero crollo, invece, per le località termali: il trimestre segnerebbe il -4,1%, con un calo significativo sia degli italiani (-3,4%) sia degli stranieri (-4,9%). Tiene, invece, la montagna.


Rispetto all’estate 2018, il mercato straniero cresce solo nelle località ad interesse artistico-culturale e nelle aree di montagna. Aumentano sensibilmente le presenze da Francia e Europa dell’est; più contenuta la crescita da Paesi Scandinavi, Benelux, Spagna, Russia e Cina. Stabile il mercato statunitense, canadese e brasiliano, mentre sono in flessione quello tedesco, britannico, austriaco, giapponese e indiano.


“Il primo consuntivo dell'estate 2019 ci consegna un quadro non incoraggiante per il settore, dopo il boom del 2017. Flessione dovuta alle cattive condizioni meteo del mese di maggio ma soprattutto alla ripresa della competizione internazionale”, commenta Vittorio Messina, Presidente di Assoturismo Confesercenti. “Questo significa che c'è ancora tanto da fare per stabilizzare i flussi turistici verso l'Italia e per fidelizzare i visitatori che hanno ripreso a frequentare altre mete del Mediterraneo. Il ritorno della delega al MiBACT riprende un percorso proficuo voluto dal Ministro Dario Franceschini che torna a guidarlo. Ma la situazione che emerge dai recenti dati impone un'attenzione maggiore da parte del Governo per un settore che potrebbe e dovrebbe essere il volano della nostra economia. L’auspicio è che il nuovo esecutivo ed il ministro Franceschini, a cui vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro, mettano il turismo tra le priorità dell’agenda politica e, in attesa che si concretizzi la possibilità da noi più volte indicata di un ministero ad hoc per il turismo, ci auguriamo che la delega non debba più essere soggetta a migrazioni perché questo si può leggere come un declassamento di un settore di importanza fondamentale per la riqualificazione del territorio e la crescita economica del Paese".

10 settembre 2019
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Chiusura temporanea complesso Orsanmichele

Dal 24 settembre al 23 dicembre 2019 il Museo di Orsanmichele sarà  completamente chiuso al pubblico per lavori di adeguamento strutturale.

17 settembre 2019
Mercoledì 25 settembre 2019. Seminario “Ristrutturare l'Hotel senza spendere una fortuna”

Confesercenti Firenze, grazie al contributo dell’Ente Bilaterale Commercio e Turismo EBCT-Toscana organizza una serie di seminari rivolti al settore turistico in collaborazione con la società Teamwork, azienda leader nel settore consulenza e formazione. Tali seminari hanno come obiettivo l’impostazione, la definizione e l’implementazione di una corretta gestione alberghiera e di moderne modalità operative.

13 settembre 2019
Divieto introduzione droni e apparecchi affini all'interno dei musei afferenti le Gallerie degli Uffizi

La Direzione delle Gallerie degli Uffizi ha disposto il divieto di introduzione di droni, mini-droni e apparecchi affini da parte dei visitatori 

9 settembre 2019
“Decreto Sicurezza bis”. Modifiche in sede di conversione in legge sulla comunicazione alloggiati in caso di soggiorni non superiori alle ventiquattro ore

L’articolo 5 del D.L. 14 giugno 2019 n. 53 (cosiddetto decreto "sicurezza bis") aveva ridotto sensibilmente i termini per la comunicazione delle generalità dei clienti alloggiati all'autorità di pubblica sicurezza, stabilendo che, nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore, essa debba avvenire “con immediatezza”.

2 settembre 2019
TTG INCONTRI 2019 – Rimini, 9 - 11 ottobre. Fiera Internazionale B2B del Turismo

L’edizione 2019 si svolgerà dal 9 all’ 11 ottobre p.v. e Assoturismo nazionale ha predisposto un nuovo spazio espositivo di 40mq. in collaborazione con Assoturismo Confesercenti Emilia-Romagna ed Assoviaggi, completamente rinnovato e personalizzato.

31 luglio 2019
Iniziativa “In Toscana l’estate non finisce il 31 Agosto. Approfittane!”

L’obiettivo è di contribuire ad incrementare le presenze ed il fatturato delle imprese turistiche della Regione, nei due mesi di Settembre ed Ottobre 2019, tentando di recuperare almeno in parte, quanto perduto in conseguenza del maltempo di Maggio.

25 luglio 2019
Lavoro e fabbisogni formativi nel Turismo

Affrontare lo studio della consistenza e degli effetti occupazionali di un settore richiede sempre attenzione e un certo numero di valutazioni. Applicare al mondo del turismo tale studio assume connotati ancora più complessi, per i quali occorre approfondire alcuni principi.

10 giugno 2019
La Convenzione con Fondazione Palazzo Strozzi riservata ai soci Assohotel

Con l'obiettivo di una sempre maggiore sinergia con gli operatori del settore turistico della città, per il 2019 la Fondazione Palazzo Strozzi propone una nuova formula di convezione riservata alle strutture ricettive della città e del territorio in rapporto alle due grandi mostre dell'anno

18 marzo 2019
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional