#TuscanyTogether. Al via la nuova Governance del turismo della Toscana

Le linee guida per i neonati Ambiti Turistici e il nuovo piano 2020 di Toscana Promozione Turistica

Tuscany Togheter

L’applicazione della nuova organizzazione del turismo della nostra Regione, così come disegnata dal legislatore, entra nel vivo. Sono formalmente partiti tutti i 28 Ambiti Turistici in cui il Testo Unico ha suddiviso la Regione: i sindaci della Toscana, dalle città più turistiche a quelle emergenti, hanno attivato nei diversi territori una organizzazione per la gestione comune di funzioni in materia turistica.

In questo scenario, Toscana Promozione Turistica ha messo a punto un metodo e gli strumenti per la collaborazione nella promozione turistica tra i diversi attori della governance, sia del pubblico che della filiera privata. Dopo un giro di incontri tra l’Agenzia e tutti i 28 Ambiti tenutisi tra ottobre e novembre, sono stati definiti i 28 Piani Operativi di Ambito, il Piano Operativo 2020 di Toscana Promozione Turistica, le Linee Guida per la governance della promozione turistica regionale #TuscanyTogether e le modalità di accompagnamento tecnico agli Ambiti. Si tratta di un insieme di misure che fanno parte integrante di un nuovo importante processo di innovazione.

#TuscanyTogether è, infatti, un nuovo metodo con il quale la Toscana, destinazione amata e conosciuta in tutto il mondo, complessa e articolata, decide di chiamare a raccolta la platea degli attori locali e l’intera comunità per cogliere insieme la sfida del turismo. Per la Toscana è insomma il momento di fare team: sindaci, operatori e Regione, con Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana, possono oggi fare un salto di qualità, lavorando insieme attivamente e proattivamente, per il turismo della Regione. Le linee guida #TuscanyTogether definiscono nel dettaglio le relazioni, le leve e gli strumenti a cui fare riferimento per partecipare al processo collaborativo.

Per Stefano Ciuoffo, assessore regionale al turismo, si tratta di “un radicale cambiamento del modo di fare turismo per una destinazione attraversata da milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo e composta da una pluralità di destinazioni e territori densi di valore materiale e immateriale, da proteggere ed al tempo stesso aprire al mondo. Questa complessità è ricchezza, certo, ma richiede organizzazione. Lo sviluppo (sostenibile) del turismo dipende infatti dall’agire di molti e dalla capacità del pubblico e del privato di lavorare insieme: il modello di governance e la capacità di collaborazione tra i vari attori restano uno dei fattori di competitività di una destinazione”.

 

Tuscany Together”  - secondo Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica - “ha l’ambizione di attivare una collaborazione virtuosa verso il basso (nella costruzione e gestione della offerta territoriale) e verso l’alto (nell’ingaggio della domanda). E Toscana Promozione Turistica, la Destination Management Organization regionale, ha anch’essa un’ambizione: abilitare un’intera destinazione composta da tutti i territori regionali affinché siano tutti i suoi stakeholder a veicolare un unico messaggio di marketing efficace, chiaro, personalizzato e di valore”.

 

Toscana Promozione Turistica ha già attivato una articolata azione di accompagnamento orientata sia allo start-up dei 28 Ambiti Turistici, sia alla prima programmazione operativa del 2020. Grazie a queste azioni, lo scorso 30 novembre Toscana Promozione Turistica ha potuto approvare per la prima volta un Programma Operativo condiviso con gli Ambiti territoriali, orientando così tutti i settori dell’azione dell’Agenzia: le azioni di promozione business to business, le attività di comunicazione per rafforzare il brand-set della Toscana e gli interventi volti a innovare e qualificare l’offerta turistica territoriale.

 

Un Piano da oltre 7 milioni di euro che, se sotto il profilo del metodo rappresenta una vera innovazione, contiene anche alcune rilevanti novità nel portafoglio di azioni. Parte, infatti, a febbraio una nuova ed importante campagna di branding internazionale, programmata per i mercati consolidati della Toscana. Inoltre vengono attivate un complesso di operazioni innovative per l’ingaggio di mercati specifici, come quelle previste per il mercato cinese (accordo con C-Trip, la Tv di Stato cinese e Costa Asia). Importante sarà la promozione della Toscana Contemporanea, ovvero del grande patrimonio di nuova creatività, con luoghi, itinerari, eventi dell’arte e dell’architettura contemporanea. Continuerà il progetto Costa Toscana Sostenibile (in aggiunta all’intervento “Plastic free” voluto dal Consiglio regionale), che coinvolgerà una platea di attori della filiera della mobilità sostenibile (Ferrovie dello Stato/Trenitalia, Nugo, Enel X, Legambiente e le Associazioni di categoria regionali) su una serie di azioni sul territorio della costa toscana, così da consentirne un posizionamento quale destinazione green.

 

#TuscanyTogether si sostanzia anche in: un accompagnamento strutturato alla programmazione di Ambiti e Prodotti Turistici Omogenei; un workshop di co-programmazione territoriale, in programma tra febbraio e marzo in tutta la regione; il cofinanziamento per progetti di sviluppo turistico territoriale per 2,5 milioni di euro. Queste attività sono realizzate in stretta partnership con Anci Toscana.

 

Il Piano Operativo 2020 e Linee Guida per la Governance #TuscanyTogether sono disponibili alla pagina http://team.toscanapromozione.it/

 

 

20 dicembre 2019
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Nuovo applicativo per la gestione dei flussi turistici ai fini ISTAT

Gli uffici della Città Metropolitana di Firenze informano che, a causa della necessità di adeguamento al progetto delle banche dati utilizzate per la gestione dei flussi turistici ai fini ISTAT, di cui ai decreti regionali n. 20840 del 28 dicembre 2018 e n. 1602 dell’8 febbraio 2019, il gestionale Turistat 3 attualmente in uso cesserà di esistere presumibilmente dal 10 febbraio 2020 e sarà sostituito dal Turismo 5.

15 gennaio 2020
Guide Turistiche: un corso per interagire meglio con i bambini

Sarà in programma nel mese di gennaio 2020 a Siena un corso di didattica museale per bambini rivolto alle guide turistiche. Il corso, su iniziativa di Federagit e agenzia formativa Cescot Confesercenti Siena, sarà articolato tra il 15 e il 31 gennaio in lezioni teoriche e pratiche.

23 dicembre 2019
Assoviaggi Learning Tour: Alta formazione per Agenti e Consulenti di viaggio - Bologna, 18 Gennaio 2020

Assoviaggi organizza, a Bologna, il primo tour di Alta formazione per Agenti e Consulenti di viaggio. Sabato 18 Gennaio 2020 ore 9.00-13.00 – 14.00-18.00

19 dicembre 2019
Divieto introduzione droni e apparecchi affini all'interno dei musei afferenti le Gallerie degli Uffizi

La Direzione delle Gallerie degli Uffizi ha disposto il divieto di introduzione di droni, mini-droni e apparecchi affini da parte dei visitatori 

9 settembre 2019
“Decreto Sicurezza bis”. Modifiche in sede di conversione in legge sulla comunicazione alloggiati in caso di soggiorni non superiori alle ventiquattro ore

L’articolo 5 del D.L. 14 giugno 2019 n. 53 (cosiddetto decreto "sicurezza bis") aveva ridotto sensibilmente i termini per la comunicazione delle generalità dei clienti alloggiati all'autorità di pubblica sicurezza, stabilendo che, nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore, essa debba avvenire “con immediatezza”.

2 settembre 2019
Lavoro e fabbisogni formativi nel Turismo

Affrontare lo studio della consistenza e degli effetti occupazionali di un settore richiede sempre attenzione e un certo numero di valutazioni. Applicare al mondo del turismo tale studio assume connotati ancora più complessi, per i quali occorre approfondire alcuni principi.

10 giugno 2019
La Convenzione con Fondazione Palazzo Strozzi riservata ai soci Assohotel

Con l'obiettivo di una sempre maggiore sinergia con gli operatori del settore turistico della città, per il 2019 la Fondazione Palazzo Strozzi propone una nuova formula di convezione riservata alle strutture ricettive della città e del territorio in rapporto alle due grandi mostre dell'anno

18 marzo 2019
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional