Prodotti, ristorazione, autenticità: l'enogastronomia toscana si racconta nell'anno del cibo

Diversi linguaggi narrano i dettagli di un'unica grande storia tra tradizione, economia e cultura

Vetrina Toscana

Sono stati presentati stamani tre video realizzati dalla Camera di Commercio di Firenze in collaborazione con i CAT di Confcommercio e Confesercenti nell’ambito del progetto di Vetrina Toscana dove addetti ai lavori e personaggi noti trattano temi come: anticontraffazione, ristorazione e prodotti a denominazione.

 

L'obiettivo è quello di raccontare come opera il progetto Vetrina Toscana, che raccoglie ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio, valorizzando l’intera filiera economica, fatta da produttori, ristoratori e botteghe che utilizzano e difendono tipicità e qualità.

 

“Questo non solo consente di tutelare l'identità del territorio e di dare un'immagine di qualità, ma anche di incrementare l'economia locale” - afferma Stefano Ciuoffo, Assessore al Turismo e Commercio della Regione Toscana e prosegue - “nell“Anno del cibo” è un modo di focalizzare interventi e promozione sul connubio tra l'enogastronomia e la nostra tradizione, motivazione di viaggio sempre più importante per il turismo del futuro”.

“L’idea di fondo è quella di valorizzare le produzioni di qualità e la tipicità del nostro territorio - sottolinea Claudio Bianchi, vicepresidente della Camera di Commercio di Firenze -. I filmati e la raccolta di un ricettario servono a diffondere proprio queste eccellenze, che fanno parte della nostra cultura e del nostro modo di vivere”.

Il primo filmato dal titolo: “A tavola niente fiction” ha come testimonial d'eccezione l'attrice  Daniela Morozzi e tratta del sempre attuale tema dell'anticontraffazione. Il video si apre con Daniela che fa la spesa e alla domanda se sia al mercato per girare una nuova fiction, magari  enogastronomica, Daniela replica:”no niente fiction, quando si tratta di mangiare voglio che tutto quello che è nel mio piatto sia autentico!” Da qui partono tutta una serie di contributi (tra cui l'Osservatorio anticontraffazione e l'Ispettorato Centrale Repressione Frodi del MIPAAF) che informano il consumatore sull'importanza dei marchi e su come tutelarsi e orientarsi.

Il secondo filmato si intitola: “Circolo virtuoso” e il focus è sulla ristorazione, in particolare su quella che utilizza prodotti tipici del territorio. L'intervista che fa da filo conduttore è con Aimo Moroni che, con la moglie Nadia, ha fatto la storia della ristorazione Italiana. Aimo parla di quanto sia importante l'enogastronomia per la cultura, l'economia e la storia e di quanto contribuisca all’identità territoriale. Non mancano consigli per i giovani cuochi, anche su come si fa la spesa. La chiacchierata si chiude con una battuta su quanto sia importante tutelare i piatti della tradizione anche a livello culturale. Il video raccoglie anche le testimonianze di alcuni ristoratori della rete in tema di promozione, economia, filiera corta e salvaguardia del  territorio.

Il terzo filmato dal titolo: “Tipico è bello” tratta dei prodotti a denominazione di origine e parte con un'intervista alla giornalista Annalisa Bruchi, conduttrice di Night Tabloid su Raidue, che racconta dell'importanza economica dei prodotti tipici e di come l'economia del futuro vada sempre più sul “glocal”. Nel video ci sono poi interventi di diversi Consorzi che spiegano che cosa garantisce la denominazione di un prodotto e quale sia il valore aggiunto per il consumatore e di come valorizzare il prodotto tipico e tutelarlo sia un modo di proteggere il consumatore da ciò che autentico non è.

E' stata presentata anche la pubblicazione: “Ricettario Toscano 2018” un piccolo volume che raccoglie alcune ricette della tradizione toscana e schede di prodotti che caratterizzano il territorio della provincia di Firenze. Attraverso la storia di un piatto, spesso si raccontano tradizione, storia personale e sapienza “materiale” di chi lo realizza. E' il risultato di un’evoluzione che racchiude cultura, economia, arte e paesaggio che insieme determinano l’identità del territorio stesso e la sua unicità.

 

Il libro, in formato e-book, e i tre video sono disponibili gratuitamente sul sito www.vetrina.toscana.it

8 maggio 2018
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Google Plus
Condividi via posta elettronica
NEWS CORRELATE
Torna Viola la Notte. La magica notte bianca

Viola la Notte” una serata da passare in allegria a Le Sieci, l’iniziativa si svolgerà venerdì 25 maggio dalle ore 18.00 alle 24.00 ed è organizzata dal Centro Commerciale Naturale “Le Botteghe di Remole” in collaborazione con Confesercenti Firenze e con il patrocinio del Comune di Pontassieve. L’evento si svolgerà in Piazza Albizi e lungo la Via Aretina.

23 maggio 2018
Cotto&Servito, un piccolo contributo alla sinergia scuola/PMI

Il concorso dell’edizione di quest’anno, promosso dal ristorante “I Ghibellini” e patrocinato da Confesercenti Firenze, è stato dedicato a Sante Collesano, noto cuoco e ristoratore della Firenze “da bere”, che fu tra i primi ad introdurre in città una cucina di pesce basata sulla freschezza della materia prima, la semplicità di lavorazione, l’esaltazione dei sapori.

16 maggio 2018
  • Confesercenti Nazionale
  • Confesercenti Toscana
  • Cescot Firenze
  • Fondazione sviluppo urbano
  • Ebct
  • ConfesercentiLab
  • Sistema Gestione Urbana
  • Italia Comfidi
  • Regione Toscana
  • Città Metropolitana di Firenze
  • Comune di Firenze
  • Camera di Commercio

Confesercenti Firenze - piazza Pier Vettori, 8/10 Firenze
Tel.: +39 055 27051 - Fax: +39 055 224096 - C.F. 80023990486

 

Design by Edimedia Srl

Sito conforme agli standard W3C (World Wide Web Consortium)

Valid XHTML 1.0 Transitional